Incidente all’estero

Incidente estero Nel caso di un incidente in un paese straniero si applica ovviamente la legislazione vigente in quello stato.

Gli stati che aderiscono al sistema della carta verde e che godono quindi della copertura assicurativa italiana, sono tutti gli stati dell’Unione Europea più Albania, Andorra, Bielorussia, Bosnia, Iran, Israele, Macedonia, Marocco, Moldova, Serbia, Montenegro, Tunisia Turchia e Ucraina. Attenzione, perché negli stati appena elencati è necessario portare con se il documento della carta verde; in tutti gli altri stati europei non lo è, ma voi lasciatelo comunque sempre in auto per evitare di perderlo o dimenticarlo a casa.
In tutti i restanti stati del mondo, per circolare con un veicolo italiano, bisogna stipulare una polizza assicurativa con una compagnia del luogo.

La Comunità Europea ha emanato nel 2000 una direttiva con la quale chiarisce la situazione di chi abbia causato o subito un sinistro in uno stato … Leggi tutto l'articolo

Gli italiani e i furti d’auto

Secondo Assicurazione.it, più del 65% degli automobilisti ripone l’auto in garage, ma solo poche vetture sono dotate di antifurto.

Milano, Giugno 2009 – In Italia vengono rubate 19 auto ogni ora e da un’analisi fatta da Assicurazione.it, comparatore online dei prezzi di assicurazione auto, emerge che gli italiani corrono ai ripari riponendo la propria auto in garage.
auto epoca

Su un campione di 300.000 utenti che negli ultimi mesi hanno cercato la miglior polizza auto per il loro profilo su www.assicurazione.it, il 65% dichiara di custodire la vettura in garage, solo il 18% sceglie la strada.

Le regioni che tengono di più alla sicurezza delle proprie auto sono il Veneto (77% di vetture custodite in garage), Valle D’Aosta (73%) e Campania (72%).

Il Lazio, regione che presenta il numero più alto di furti d’auto, occupa sorprendentemente, con un dato percentuale del 59%, solo il dodicesimo posto nella classifica di … Leggi tutto l'articolo

Assicurare un’auto storica senza essere iscritti all’ASI o ad un club

ATTENZIONE!
Dall’inizio del 2010 è molto difficile, ma non impossibile, assicurare un’auto (o una moto) con un costo ridotto se questa non risulta iscritta all’ASI (o alla FIM se si tratta di motocicli).
Per qualsiasi chiarimento in merito vi consigliamo di leggere l’articolo “Assicurazione veicolo storici: facciamo chiarezza”

Lasciamo comunque inalterato l’articolo originale per permettere a tutti di prendere visione di come era possibile in passato assicurare un’auto con un costo ridotto senza che essa fosse iscritta all’ASI.

auto epoca I possessori di auto d’epoca si trovano spesso in difficoltà al momento della stipula di una assicurazione per il loro mezzo storico, in quanto i requisiti necessari a sottoscrivere una assicurazione per auto storica variano da compagnia a compagnia, e quasi tutte le maggiori compagnie richiedono che l’auto, o la moto, siano registrate presso l’ASI, o alla FIM nel caso dei motocicli..

Questo non è però vero per tutte le compangie. … Leggi tutto l'articolo