Assicurazione moto d’epoca

Così come per le automobili anche i veicoli a due ruote possono entrare a far parte della speciale categorie dei mezzi “d’epoca” con la conclusione dei vent’anni di età considerando l’anno d’immatricolazione originale.

moto-epoca In linea di massima se il mezzo, risultante iscritto regolarmente ai registri storici F.M.I e PRA, ha un’età che oscilla tra il 20° ed il 30° anno, allora il relativo costo del bollo si riduce sensibilmente trasformandosi in una classica tassa di circolazione e non più di proprietà.

Le polizze assicurative riguardanti le moto storiche garantiscono evidenti vantaggi economici che però possono variare a seconda della regione di appartenenza anche se, col superamento dei trent’anni, la tassa di circolazione si riduce in tutte le regioni a prescindere dall’eventuale presenza nel registro F.M.I. .

Inoltre, l’iscrizione al registro storico FMI non è obbligatoria in ogni regione (vedi sotto “AGGIORNAMENTO – 06/OTT/2010”) poiché alcune tengono conto esclusivamente del compimento … Leggi tutto l'articolo

Assicurazione auto storica

auto d'epoca I proprietari di auto (o moto) storiche possono usufruire di determinati vantaggi a livello legislativo (responsabilità e tasse) ma anche al momento della sottoscrizione di possibili polizze di responsabilità civile.

Un’auto si definisce storica quando supera i 20 anni di età con riferimento all’anno della prima immatricolazione del veicolo, quindi se viene targato o reimmatricolato successivamente resta valida sempre la prima immatricolazione.

Affinché l’automobile sia ufficialmente considerata “d’epoca” è inoltre necessario che risulti registrata all’ASI (acronimo di Automotoclub Storico Italiano). Questo passaggio necessita di un intermediario d’eccezione che è rappresentato dall’associazione di auto d’epoca che è parte integrante della stessa ASI.

E’ doveroso comunque sottolineare che l’ASI, dopo aver analizzato con attenzione alcune foto, può anche negare l’iscrizione del mezzo nel caso in cui ci siano delle situazioni poco fluide (non originalità del mezzo) o che mettono a repentaglio l’incolumità di guidatore e conducenti.

Il costo dell’iscrizione ha un costo … Leggi tutto l'articolo

Assicurazione Kasko

Assicurazione Kasko La polizza Kasko (scritta anche “Casco” o “Kasco”) è un’opzione che si aggiunge alla polizza base e rimborsa eventuali danni occorsi al proprio mezzo: tendenzialmente ha costi elevati ma è molto vantaggiosa per garantire la totale copertura di un veicoli di alto valore, nuovo o usato.

Peculiarità di questo tipo di contratto assicurativo è senza dubbio quella di non essere dipendente da possibili colpe del conducente nel sinistro: la copertura del mezzo è garantita anche nel caso in cui l’incidente sia stato provocato dal soggetto assicurato.

La polizza Kasko è una tipologia di assicurazione valevole nelle situazioni in cui non si può attribuire alcuna responsabilità a terze persone a danni causati da incidenti stradali fortuiti.
Addirittura tale polizza può protrarsi, versando un indennizzo maggiore, ad altre circostanze non trascurabili come danneggiamenti derivati da insurrezioni, atti vandalici in genere e fenomeni atmosferici.

E’ comunque concepibile che il costo finale della Kasko … Leggi tutto l'articolo