Auto non assicuratePer poter utilizzare un’automobile è sempre necessario sottoscrivere un contratto che garantisca una regolare copertura assicurativa per il veicolo in questione. A conti fatti, senza copertura RC Auto non è possibile circolare in strade pubbliche. Il caso di un’auto ferma è, da sempre, motivo di dubbi ed incertezze sulla questione. La realtà dei fatti è che i casi in cui ci si può imbattere sono diverse. Di seguito vedremo se avere un’auto ferma non assicurata è o meno illegale.

Torniamo ora al caso dell’assicurazione per un’auto ferma. L’articolo 193 del Codice della Strada stabilisce quanto segue: “i veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi, non possono essere posti in circolazione sulla strada senza la copertura assicurativa a norma delle vigenti disposizioni di legge sulla responsabilità civile verso terzi”.

Un’auto che non viene utilizzata per un lungo periodo deve ugualmente poter contare su di una copertura assicurativa valida se viene parcheggiata in una strada pubblica. La normativa, infatti, stabilisce che una vettura parcheggiata in una strada pubblica vada comunque considerata come una vettura “in circolazione”. Per questo motivo, la sottoscrizione di una polizza RC Auto è obbligatoria anche quando non si utilizza un’auto che resta parcheggiata in una strada pubblica e, quindi, potenzialmente, potrebbe essere coinvolta in un sinistro stradale.


Si tratta di un aspetto molto importante. Circolare, o semplicemente parcheggiare, con una vettura in una strada pubblica senza una regolare copertura assicurativa comporta, infatti, una sanzione pecuniaria per il proprietario del mezzo che parte da 841 Euro ma che può arrivare anche a più di 3 mila Euro a seconda dei casi. Chi viene sanzionato ha la possibilità di ottenere una riduzione del 25% della sanzione complessiva se provvederà al versamento del premio assicurativo per il veicolo non assicurato entro 15 giorni dalla contestazione della violazione.

E’ importante sottolineare che, come stabilito dalla Corte di Cassazione, anche i veicoli non idonei alla circolazione, perché fortemente danneggiati, usurati o privi di parti essenziali, se parcheggiati in strade pubbliche sono tenuti ad avere una copertura assicurativa regolare a meno che “non risulti la prova della loro assoluta inidoneità alla circolazione e la loro sostanziale riduzione allo stato di rottame” In questo caso, però, per il proprietario del veicolo scatta l’obbligo di rottamazione con un’eventuale ammenda per abbandono di rottame che parte da 600 Euro e può arrivare sino a 6 mila Euro.

Un altro caso molto importante da valutare è rappresentato da un’auto ferma non assicurata ma parcheggiata in un box privato o comunque in un’area privata ben delimitata. In questo caso siamo di fronte ad una vera e propria eccezione alla normativa. Se il veicolo non assicurato è parcheggiato in un box privato non può essere considerato come “circolante” e, quindi, non vi sarà il rischio di un’ammenda. Si tratta di un caso molto particolare ma che rappresenta l’unico sistema per poter avere un’auto ferma senza assicurazione. In tutti gli altri casi, scatterà l’obbligo della copertura RC Auto da sottoscrivere.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo e metti Mi Piace:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *