Categoria: Assicurazioni auto

Assicurazioni per auto, polizze assicurative vantaggiose, normative assicurazioni, offerte assicurative e molto altro ancora.

Perche’ le assicurazioni auto mandano via i clienti anziani?

Da circa un decennio accade che sempre più le società assicuratrici mandano via i propri clienti con molta facilità, e questo avviene perlopiù in concomitanza di due incidenti procurati in meno di 12 mesi.

A rimetterci più di tutti sono soprattutto gli ultra sessantenni che da tantissimi anni si trovano in prima classe e, non provocando mai incidenti, pagano un’assicurazione bassissima, anche meno di 400 euro l’anno. Questi sono clienti indesiderati, perché pagano poco!

IN CHE MODO SI VIENE CACCIATI ?



Ci sono solitamente tre modi in cui si viene mandati via:

  1. quando si causano 2 incidenti nell’arco di 12 mesi o anche 18 mesi;
  2. quando si è causato un solo incidente. L’assicurazione coglie la palla al balzo e ne approfitta;
  3. si viene convocati dall’assicurazione che con tutta tranquillità vi dice che siete dei clienti che pagati poco e, quindi, per loro è controproducente tenervi
Leggi tutto l'articolo

Scadenza dell’assicurazione e ricevuta di pagamento da esporre

Il contrassegno dell’assicurazione serve a far capire alle forse dell’ordine che il pagamento della polizza Rca è stato effettuato, ed è obbligatorio esporlo sul vetro parabrezza dell’auto. Questo obbligo è dato dal Codice della Strada che dice espressamente che per poter circolare con veicoli a motore il guidatore deve avere con sé i seguenti documenti:

  • la carta di circolazione, il certificato di idoneità tecnica alla circolazione o il certificato di circolazione, a seconda del tipo di veicolo condotto;
  • la patente di guida valida per la corrispondente categoria del veicolo, nonché lo specifico attestato sui requisiti fisici e psichici, qualora ricorrano le ipotesi di cui all’articolo 115, comma 2;
  • l‘autorizzazione per l’esercitazione alla guida per la corrispondente categoria del veicolo in luogo della patente di guida di cui alla lettera b), nonché un documento personale di riconoscimento;
  • il certificato di assicurazione obbligatoria (…) Art. 180 Codice della Strada.

Il Codice della Leggi tutto l'articolo

Le assicurazioni italiane non vogliono la scatola nera. Perché?

Il “contratto base” creato dal Governo Monti aveva già scatenato diverse reazioni negative da parte di tutte le compagnie assicuratrici che avevano polemizzato e contestato il provvedimento in quanto lesivo nei loro confronti.
Ora è il momento della scatola nera, che la maggior parte delle società non vuole venga resa obbligatoria. Ma perché?

Ma cosa è la scatola nera?

Si tratta di un dispositivo elettronico che mediante il collegamento con la rete GPS è in grado di rilevare qualunque spostamento del mezzo e la velocità con il quale si sposta: questo diventerebbe utilissimo nel rilevare esattamente la dinamica di qualunque incidente.
Anche se negli USA è legge dal 2012, in Italia ci sono solo alcune assicurazioni che installano la scatola nera per particolari contratti assicurativi, ovvero nel caso di una riduzione del costo della polizza a fronte di un numero limitato di chilometri. Se il chilometraggio annuo prefissato verrà … Leggi tutto l'articolo