L’obbligo di assicurare il proprio veicolo contro i danni causati dalla circolazione stradale, permette ad una persona di rivolgersi alle varie compagnie assicuratrici per farsi fare un preventivo per l’assicurazione auto.

Con una assicurazione RCA il proprietario ed il conducente di un veicolo sono tutelati per i danni materiali e fisici che possono eventualmente provocare a persone, cose o animali, in caso di incidente.

Le compagnie assicuratrici godono di una certa libertà nello stabilire le condizioni contrattuali delle polizze assicurative, e questo determina che l’assicurato paghi dei premi differenti.
La RCA è composta da garanzie base, obbligatorie per legge, che riguardano la responsabilità dell’assicurato, e da garanzie accessorie denominate indifferentemente ARD (Auto Rischi Diversi) o CVT (Corpi Veicoli Terrestri). Queste garanzie sono appunto accessorie perché riguardano eventi e danni per i quali la copertura può essere scelta facoltativamente dall’assicurato, come nel caso della garanzia furto e incendio o quella del risarcimento del danno in seguito a violenti fenomeni atmosferici, o l’infortunio del conducente.
Spetterà quindi al futuro assicurato valutare i vari preventivi per le assicurazioni auto in suo possesso e decidere quale è in grado di soddisfare le proprie necessità in base al rapporto garanzie offerte/premio da pagare.
Il premio, cioè il costo dell’assicurazione, viene determinato anche dal sistema tariffario adottato dalle compagnie assicuratrici. Il più diffuso è il bonus/malus, in base al quale gli automobilisti che provocano meno incidenti nel corso degli anni vengono privilegiati pagando un premio inferiore rispetto agli assicurati che invece presentano un attestato di rischio con più sinistri.

L’assicurazione RCA prevede anche dei massimali ovvero dei limiti prestabiliti in polizza che garantiscono la cifra massima che la compagnia assicuratrice garantisce come risarcimento in caso di sinistro. Se però il danno è superiore a tale cifra, risponde l’assicurato con il proprio patrimonio.
Dal 11/DIC/2009 le assicurazioni RCA devono contenere obbligatoriamente per legge dei massimali la cui soglia minima non è più di 774.685,55 euro, ma deve essere di 2,5 milioni per danni alle persone e di 500 mila euro per danni alle cose. Questa normativa subirà un’ulteriore modifica a partire dal 12/GIU/2012, quando i massimali più bassi dovranno essere esattamente il doppio di quelli attuali.
Alla luce di queste importanti modifiche il premio delle polizze ha subìto degli aumenti, inoltre tutti gli utenti che si sono rivolti a delle agenzie per farsi fare qualche preventivo per assicurazione auto quando il livello minimo dei massimali non era stabilito a 2,5 milioni di euro, avranno oggi dei preventivi non più validi, pertanto dovranno riconsiderare le loro coperture assicurative ed il relativo costo.


Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo e metti Mi Piace:

6 commenti il Assicurazione rca: come valutare un preventivo per l’assicurazione auto

  1. aiutatemi,avevo la classe 12,sono andata a rinnovare il contratto quando vengo a sapere che il premio assicurativo e raddopiato a colpa di 2 sinistri….sono stata messa nella classe 17…facendo conratto assicurativo con un altra compagnia posso restare nella classe 12 o va x forza nella 17?

    • Salve DIANA,
      se hai effettivamente causato i 2 sinistri e risulta dal tuo ultimo attestato di rischio, non potrai restare in 12° nemmeno se cambi compagnia. Ormai la tua classe di appartenenza è la 17°.
      Saluti.

    • Salve PETER,
      sì esatto si chiama “procedura CONSAP“. In questo modo il danno di lieve entità viene pagato direttamente dall’assicurato, il quale evita di perdere 2 classi di merito e di subire il conseguente aumento del premio.
      Saluti.

  2. Buonasera,
    ho acquistato un defender del 1998 (14 anni), appartenuto ad un ente.
    É già possibile iscriverlo al registro come storico? Ed accedere alle facilitazioni assicurative?
    Grazie

    • Salve MARCO,
      per legge devono passare 20 anni dalla data di 1° immatricolazione, per cui adesso non è possibile.
      Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *