Documenti circolazione autoPer poter circolare con la propria auto in una strada pubblica è necessario avere sempre a disposizione dei documenti ben precisi. Dalla patente di guida, essenziale per poter mettersi alla guida di un veicolo, alla carta di circolazione, il “libretto”, passando per il certificato di assicurazione. Avere a disposizione questa documentazione quando si circola in una strada pubblica è essenziale e permetterà di evitare eventuali contravvenzioni. In alcuni casi, è necessario avere sempre con sé questi documenti mentre in altri si potrà lasciarli, al sicuro, nella propria auto.

Per prima cosa, è importante avere sempre disponibile in auto la carta di circolazione, il cosiddetto “libretto”, un documento essenziale che racchiude tutte le informazioni relative alla propria vettura. Il libretto di circolazione va tenuto nel cruscotto dell’auto e va a certificare l’idoneità del mezzo alla circolazione in strade pubbliche. A richiesta, tale documento va esibito in caso di controlli da parte di Vigili urbani o di altre Forze dell’Ordine.

E’ molto importante, quindi, avere sempre a disposizione il libretto in auto e non circolare se, per qualsiasi motivo, non si possiede tale documento. Solitamente è consigliabile tenere il libretto nel cruscotto della vettura invece che portarlo con sé in modo da ridurre al minimo i rischi di dimenticarlo da qualche parte e di mettersi alla guida, di conseguenza, senza avere a disposizione questo documento. Se si è sicuro di non dimenticarlo, portarlo con sé non è di certo una cattiva idea.


Per quanto riguarda la patente di guida, invece, si tratta di un documento di riconoscimento valido a tutti gli effetti come la carta di identità e riconosciuto anche all’estero. Come tale, è opportuno averlo con sé, in ogni momento, magari inserendo stabilmente nel proprio portafoglio. Se si circola senza patente si rischia una multa a partire da 39 Euro con l’obbligo di doversi recare, entro 24 ore dalla contravvenzione, presso una sede indicata per certificare il possesso del documento. Chi ha il foglio rosa, in quanto deve ancora conseguire la patente, quando si mette alla guida deve avere con sé la carta di identità

Per poter circolare con la propria auto è necessario avere a disposizione anche il certificato di assicurazione, un documento che attesta che il veicolo è correttamente assicurato e che, quindi, può circolare in strada senza alcun problema. Dall’ottobre del 2015 non c’è più l’obbligo di esporre sul parabrezza il contrassegno giallo di assicurazione ma è sufficiente avere il certificato a bordo. Anche in questo caso, quindi, è consigliabile lasciare a bordo della propria vettura tale documento in modo da poterlo esibire ogni qualvolta sarà necessario.

E’ consigliabile avere sulla propria vettura il Modulo Blu per la constatazione amichevole che potrà tornare utile nel caso in cui si venga coinvolti in un incidente. Avere questo modulo non è obbligatorio ma, come detto, è sicuramente utile.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo e metti Mi Piace:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *