Sconti polizze auto Ddl ConcorrenzaIl settore delle assicurazioni auto si appresta a registrare l’arrivo di diverse novità con l’approvazione definitiva del Ddl Concorrenza 2017 che va a rinnovare diversi aspetti del settore. Grazie al nuovo Ddl risparmiare sull’assicurazione auto sarà decisamente più semplice per gli utenti, il Ddl offrirà diversi strumenti.

Con il Ddl Concorrenza 2017 viene introdotta la possibilità, per gli utenti che non causano incidenti da almeno quattro anni anche nelle province ad alto tasso di sinistri stradali, di ottenere uno sconto sulla polizza RC Auto. Per ridurre i costi assicurativi, gli automobilisti potranno far installare la scatola nera sul proprio veicolo. Si tratta di un dispositivo che monitora diversi parametri della vettura e permette di fornire informazioni dettagliate alle compagnie assicuratrici in caso di incidente. I costi di installazione della scatola nera saranno a carico delle assicurazioni.

Per gli automobilisti vi sarà, inoltre, la possibilità di ottenere uno sconto sulla polizza RC auto permettendo alle compagnie di ispezionare il veicolo, per verificare il corretto funzionamento di tutte le componenti tecniche, e di installare un dispositivo in grado di bloccare il funzionamento del motore nel caso in cui il guidatore presenti un tasso alcolemico al di sopra della norma. Con queste novità ci sarà per tutti gli automobilisti la concreta possibilità di ridurre i costi assicurativi legati alla propria auto in modo molto semplice e immediato. Le compagnie assicurative che non metteranno a disposizione della clientela questi strumenti di risparmio andranno incontro a sanzioni di entità variabile a seconda delle situazioni.


Con il Ddl Concorrenza 2017 resta, inoltre, valida l’abolizione del tacito rinnovo per la RC auto, eliminato nel 2012. Per quanto riguarda, invece, le clausole accessorie, come la polizza furto e incendio, nel caso in cui copertura aggiuntiva sia stata sottoscritta insieme alla stipula del contratto RC auto può esserci il tacito rinnovo.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo e metti Mi Piace:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *