Tag: assicurazioni false

Come riconoscere una compagnia assicurativa falsa

Truffe assicurazioni autoIl problema delle assicurazioni false rappresenta una vera e propria piaga dell’intero sistema assicurativo. Purtroppo non è difficile imbattersi in compagnie false, che non hanno ricevuto l’autorizzazione ad esercitare la loro attività di assicuratori in Italia, o anche in intermediari non autorizzati che potrebbero vendere all’utente ignaro polizze false, frutto in molti casi di dati errati o inventati di sana pianta dall’intermediario stesso.

Destreggiarsi nel settore assicurativo non è, quindi, semplice. Una prima soluzione per evitare di imbattersi in una compagnia assicurativa falsa è rappresentato dall’utilizzo di un comparatore di prezzi polizze auto che racchiude tantissimi preventivi, per diverse tipologie di polizze assicurative, proponendo esclusivamente aziende che hanno ricevuto l’autorizzazione diretta per esercitare la loro attività sul mercato italiano. Tramite il sistema di comparazione si avrà la possibilità di risparmiare, individuando facilmente i preventivi più convenienti, e nello stesso tempo ci si metterà al sicuro da eventuali truffe … Leggi tutto l'articolo

Nuove compagnie fasulle: l’Isvap raccomanda attenzione

Assicurazioni auto e moto ilegaliLe ultime indagini dell’Isvap in materia di RC Auto hanno rivelato l’esistenza di tre nuove compagnie fantasma, che operavano in Italia senza l’autorizzazione necessaria ad esercitare la professione: la Scozia Insurance, la Ayala Insurance MIB (entrambe di origine statunitense) e la EIG, o European Insurance Group Limited.
La lotta alle truffe in questo settore è tutt’altro che conclusa: nel 2011 infatti esse sono aumentate del 4% e, soprattutto in alcune zone del Paese, la percentuale di assicurazioni auto “non regolari” in circolazione resta elevata.

Affidarsi ad una compagnia non abilitata significa utilizzare il proprio veicolo senza una reale copertura assicurativa, con tutti i problemi che ne derivano. Se si causa un sinistro, ad esempio, bisogna risarcire di tasca propria i danni provocati, senza che l’assicurazione possa intervenire legalmente a tutela del cliente. Le stesse vittime degli incidenti si troveranno nei guai, perché non potranno fare affidamento sulla compagnia … Leggi tutto l'articolo