Prerogativa delle polizze assicurative di Responsabilità Civile Auto con il sistema bonus-malus è quella che, in caso di incidente in cui l’assicurato abbia responsabilità, egli perderà due classi di merito e quindi sarà costretto a pagare un premio più alto per l’anno successivo.

In alcuni casi però questa regola può avere delle eccezioni, soprattutto quando i sinistri non sono tali da richiedere il risarcimento diretto da parte delle compagnie assicurative.

Infatti, se i danni causati da un eventuale incidente ammontano a cifre non troppo alte, all’assicurato conviene di più risarcire il danno direttamente, non incorrendo così in una retrocessione nella scala delle classi di merito con conseguente aumento del premio annuale.


classe di merito assicurazioneNel caso in cui l’assicurato opti per questa soluzione, è consigliabile fare comunque la denuncia del sinistro alla propria assicurazione, senza però chiederne l’intervento ai fini del risarcimento. A questo proposito però bisogna fare attenzione perché spesso le polizze di Responsabilità Civile Auto non prevedono questa possibilità per i propri assicurati e, se si intende averla, è consigliabile farne esplicita richiesta al momento della sottoscrizione del contratto.

La nuova normativa sulle assicurazioni inoltre offre la possibilità del risarcimento diretto, cioè del diritto di ottenere direttamente dalla propria compagnia l’indennizzo del danno ricevuto. Successivamente sarà questa compagnia a rivalersi nei confronti della compagnia di colui che ha causato il danno.

La persona responsabile del sinistro può però rimborsare la propria compagnia, evitando in tal modo di subire il declassamento ed il relativo aumento del premio per l’anno successivo. Si tratta della cosiddetta “procedura CONSAP” (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici). La sede di questo ente si trova al momento solo a Roma e accoglie le denunce dei sinistri per i quali si vuole procedere al risarcimento diretto. Tali denunce devono essere corredate di tutti i dati identificativi dei veicoli coinvolti, dei dati anagrafici dei guidatori e degli occupanti dei veicoli, delle generalità delle loro compagnie assicurative, della data, l’ora e il luogo in cui il sinistro ha avuto luogo. Dopo aver ricevuto la denuncia, la CONSAP invierà il risarcimento all’interessato.

La Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici poi ha un altro ufficio al suo interno, detto Stanza di Compensazione, al quale bisogna rivolgersi nel caso in cui si decida di risarcire un sinistro direttamente, senza coinvolgere le compagnie assicurative, in modo da mantenere la propria classe di merito. Sarà questo ufficio stesso ad occuparsi di tutte le procedure burocratiche che devono necessariamente intercorrere tra l’assicurato e la propria compagnia.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo e metti Mi Piace:
0

20 commenti il Conservare la classe di merito in caso di incidente

  1. la mia assicurazione mi manda una lettera che non mi vuole piu’ rinnovare la poliza premetto che dopo 31 anni che sono assicurato con loro ho avuto nel 2008 un piccolo incidente causato da una retromarcia allora la mia classe di merito era 1b5 poi dopo questo danno sono passato in 3s3 a meta’ 2010 sono passato in 2s5 purtroppo ho investito senza troppe conseguenze un pedone che oltretutto e’ passato col semaforo che era per lui gia’ rosso la mia domanda e’ puo’ la mia compagnia liquidarmi in questo modo?

    • Salve MIRKO,
      Proprio recentemente è intervenuto l’ISVAP, che attraverso una circolare ha sottolineato come ultimamente molte Compagnie stiano facendo quella che si chiama “pulizia del portafoglio“, cioè comunicano ad alcuni clienti che al termine della copertura annuale la polizza non verrà più rinnovata.
      Le disdette riguardano soprattutto i clienti residenti al Sud o quelli con 1 o più sinistri.

      Sempre l’ISVAP specifica che: quando a seguito di una disdetta, la compagnia assicuratrice propone un nuovo contratto con un considerevole aumento, viene riservato un trattamento irrispettoso e poco corretto nei confronti del cliente, pertanto l’aumento non è giustificabile e il cliente ha il diritto di stipulare una nuova assicurazione allo stesso costo dell’assicurazione precedente (quella oggetto del recesso).
      Nel tuo caso, però, ci sembra di capire che non ti è stato offerto un nuovo contratto a condizioni più onerose rispetto al precedente, bensì ti è stata comunicata la volontà di non assicurare più il tuo veicolo.
      Le Compagnie devono rispettare il cosiddetto “obbligo a contrarre“, cioè l’obbligo di fornire un contratto assicurativo a chiunque si rivolga presso le loro agenzie per richiedere una polizza, e non devono aumentare appositamente il premio assicurativo al fine di invogliare il cliente a rivolgersi presso un’altra compagnia.
      E’ quindi tuo diritto richiedere al tuo assicuratore un nuovo contratto in qualità di “vecchio cliente”, e senza ulteriori aumenti.
      Saluti.

  2. posseggo una moto, ed ero a classe -1 perche’ mai fatti incidenti e pagavo 370 e. annue ,nel 2010 dopo tanti anni, purtroppo accade un lieve sinistro con altra moto, i danni sono irrosori sia alla moto che alla persona, al rinnovo mi viene detto che la mia classe e’ salita a 3 ben 4 punti in piu’, inoltre mi si dice che il danno e’ stato di 3.600, ecco perche’ mi hanno aumentato a 700 e. annue, sono sicuro che il sinistrato ha mentito, alterando il danno, se l’assicurazione si e’ fatta imbrogliare cosa centro io.. cosa posso fare per risolvere questo problema…grazie aspetto risposta urgente sul mio email di cui sopra grazie infinite …comandante lello sorrento-na-

    • Salve COMANDANTE LELLO,
      è bene precisare che la classe -1 è una classe interna, pertanto non è questo il dato da tenere in considerazione quando vengono aumentate le classi in seguito ad un sinistro. Bisogna invece considerare qual era la CU (classe universale) prima del sinistro, e qual è adesso dopo l’addebito del malus.
      Quando si causa un sinistro con colpa, a prescindere dall’entità del danno, le classi di merito vengono aumentate di 2, ad esempio se eri in 1° CU, adesso ti ritrovi in 3° CU. Ma l’ammontare dell’aumento del premio non deriva da quanto è stato grave l’incidente. Sia che si procuri un incidente lieve sia che si causi un incidente grave, l’aumento del premio corrisponde all’aumento delle 2 classi di merito. Pagare circa 350 euro in più per 2 classi di malus addebitate è un costo che rientra nella media degli aumenti conseguenti ad un danno provocato.
      Questo accade dando per scontato che tu abbia torto nella dinamica del sinistro, perché se ritenevi di avere ragione avresti dovuto fare una denuncia cautelativa al tuo assicuratore, oppure negare la tua responsabilità.
      Saluti.

  3. in caso di incidente da parte del figlio che ha usufruito della classe di rischio più favorevole del padre grazie al decreto Bersani, l’eventuale declassamento va a colpire la sola classe dell’ autore del sinistro cioè il figlio o si riflette anche sulla classe del padre? Viene declassato solo l’autore del sinistro o entrambe?
    Grazie

    • Salve DANIELE,
      anche se il figlio ha beneficiato del decreto Bersani, le due assicurazioni rimangono distinte e autonome, perciò in caso di incidente verrà declassata soltanto la polizza del responsabile, ovvero quella del figlio.
      Saluti.

  4. Salve ho 27 anni, vivo a Ravenna e da quando ho la patente ho cambiato diverse assicurazioni cercando sempre quella più conveniente comunque mai avuti incidenti e finalmente sono arrivato alla CU 9,sfortunatamente prima di natale ho graffiato il paraurti di un’auto in un parcheggio e preso dal rimorso ho lasciato le mie genarilità sul parabrezza.Recentemente mi è stato recapitato il preventivo per il rinnovo giustamente relativo alla CU 11, bene sono passato dagli 850 euro che pagavo a 1750 euro considerando che il danno è stato liquidato con 1500 euro in due anni praticamente in due anni rimborso la mia assicurazione, non male eh? Penso che valga veramente la pena cambiare assicurazione non mi sembra un comportamento corretto che ne pensa?

    • Salve MATTIA,
      è sempre opportuno guardarsi attorno e cercare soluzioni assicurative più convenienti.
      In questi ultimi periodi i rincari delle polizze sono delle vere e proprie “stangate” che colpiscono la categoria degli assicurati, ma effettivamente un aumento di 900 euro per un balzo negativo di 2 classi di merito è una cifra alquanto spropositata.
      Per questo motivo è buona norma aggirarsi nel mercato assicurativo per cercare una polizza che soddisfi sia dal punto di vista qualitativo sia dal punto di vista economico.
      Saluti.

  5. Salve,io ho avuto un sinistro ad ottobre 2010,
    nel contratto assicurativo avevo la formula “prestabene auto” quella che in caso di sinistro con ragione al 100%,dovevo rivolgermi al carroziere della compagnia.
    Cosi’ ho fatto e mi hanno riparato l’auto con ragione.
    Oggi mi arriva l’attestato di rischio con un declassamento e un sinistro a mio carico con responsabilità pari al 100% e un conseguente aumento della polizza.
    Loro mi dicono che si sono sbagliati a liquidarmi e ora mi devo tenere quella classe!!
    E’ legale tutto cio’??
    grazie

    • Salve PAOLO,
      è un errore grossolano, che a nostro avviso richiederebbe l’assistenza di un avvocato per appurare l’effettiva dinamica e le relative conseguenze.
      In ogni caso la compagnia non può limitarsi a dire che si è trattato di un errore, ma deve dimostrare quale circostanza ha determinato la completa attribuzione a tuo carico della responsabilità.
      E’ tuo diritto ottenere risposte chiare e precise.
      Saluti.

  6. salve, per quanto riguarda le auto storiche iscritte regolarmente all’ asi, che si rendono colpevoli di un’incidente, vale la regola dell’aumento di categoria? io sapevo che in questo caso non salisse la classe di merito, o dipende da agenzia ad agenzia?

    • Salve DANIELE,
      dipende dal tipo di assicurazione stipulata. Per le auto storiche esistono assicurazioni con classe di merito unica oppure con il sistema del bonus-malus come per le rca normali.
      Saluti.

  7. Ciao, mi chiamo Salvatore. Qualche giorno fa ho subito un tamponamento sulla mia citroen 2cv iscrtta all’asi. Il danno alla carrozzeria ammonta a circa 300 euro, ma mi hanno anche spezzato la targa e all’aci mi hanno detto che serve una nuova immatricolazione dal costo di 200 euro. Posso chiedere un’ulteriorie risarcimento dovuto proprio alla “diminuita” storicità del mezzo con una targa e libretto moderno su una vettura storica ?

    • Buongiorno SALVATORE,
      non sappiamo dirti se è possibile chiedere un ulteriore risarcimento a tale titolo, dovresti chiedere un parere legale o eventualmente contattare la tua compagnia.
      Saluti.

  8. salve..a giugno 2011 son purtroppo incorso in un incidente..alla fine del contratto mi e’ arrivato l’attestato di riskio col quale mi veniva comunicato che la polizza era disdetta,ma che era possibile rifare una nuova polizza con loro e che avrei potuto fare un nuovo preventivo…ma che senso ha?…se non quello di darmi una bastonata economica?…e’ lecito da parte loro avere questo comportamento?grazie mille

    • Salve Dario,
      viviamo in una nazione indecente, dove il Governo obbliga i cittadini a stipulare una polizza per la propria auto e da carta bianca alle assicurazione di fare queste vere e proprie porcate.
      Purtroppo è tutto lecito. In alcuni casi le assicurazioni rifiutano di stipulare una polizza dopo DUE incidenti, ma in altri anche dopo UN SOLO INCIDENTE.

  9. ho graffiato una machina, e quello mi ha detto che il danno e di 350e, cosa mi dica posso dare l’assicurazione o dare soldi? mi aumenterebbe classe?

  10. salve io volevo sapere per rimborso del danno alla consap mi fano pagare solo il danno o ci sono anche altre spese? Qualcuno mi po dare qualche informasione grazie

  11. Salve anche se l’articolo e vecchio volevo porvi una domanda… Per un sinistro da me provocato è arrivato all’accordo che io mi accolli delle spese per la riparazione dell’auto dell’altro conducente… Però mi sorge. Un dubbio e se questo dopo essersi fatto sistemare l’auto mi cita anche con l’associazione ? Quindi abbiamo deciso di fare una dotta di dichiarazione dove si specifica che io gli ho riparato l’auto. La mia domanda quindi è la seguente: posso fare la dichiarazione su un semplice figlio bianco oppure serve qualche autentificazione di questo documento?

  12. salve ieri sera facendo retromarccia o tamponato una macchina e il danno e di 400 euro secondo voi di assicurazione quando dovrei pagare ora prima pagavo 500 euro ogni 6 mesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *