Come sospendere l'assicurazione auto o moto La legge italiana dà la possibilità di sospendere per un certo periodo la polizza assicurativa a tutti quegli automobilisti che sono certi di non utilizzare il proprio veicolo per massimo un anno intero.

L’accesso a questa procedura è alquanto semplice, in quanto prevede l’invio alla propria compagnia assicuratrice di un fax o di una raccomandata con ricevuta di ritorno nella quale si specifica di voler sospendere la propria polizza e che si è a conoscenza di non poter circolare in assenza di una copertura assicurativa. La richiesta va completata con i propri dati anagrafici e del numero della polizza in oggetto.
In alternativa ci si può rivolgere al proprio agente assicuratore il quale provvederà ad inoltrare la richiesta direttamente alla direzione della compagnia assicuratrice.
Per completare e rendere efficace la richiesta di sospensione della polizza, l’assicurato deve consegnare all’assicuratore o deve inviare alla Compagnia il contrassegno assicurativo, il certificato e la carta verde.

Si consiglia di avviare tale procedura nel più breve tempo possibile a causa delle lungaggini burocratiche ad essa connesse.

Ogni periodo di sospensione non può essere superiore a un anno e inferiore a tre mesi.
Durante la sospensione, il premio RC Auto rimane fermo e ricomincia a maturare una volta richiesta la riattivazione della polizza.
Si ricorda che durante il periodo di sospensione il veicolo è privo di copertura assicurativa, ragion per cui non può circolare né sostare in luoghi pubblici. La violazione a tale norma comporta una multa pari a 714 euro. Inoltre non possono richiedere la sospensione assicurativa quei veicoli sottoposti a leasing o a finanziamento.


Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo e metti Mi Piace:
0

301 commenti il Come sospendere una polizza assicurativa RC Auto

  1. Vorrei capire bene, se io sospendo l’assicurazione per tre mesi scaduto questo periodo devo ripagare l’assicurazione per poter utilizzare la mia moto o mi riparte e dato che ho sospeso la mia polizza slitta di tre mesi dato che l’ho sospesa?

    • Salve TONI,
      il premio intero per un anno di assicurazione lo paghi normalmente all’inizio, oppure lo puoi suddividere in due semestralità. Solitamente le compagnie non fanno pagare la prima riattivazione, però per le successive è previsto un piccolo contributo.
      Saluti.

  2. Io ho provato a sospendere la mia polizza, avevo ancora 1 mese, ma non è stato possibile, perchè mi hanno detto che dovevo avere almeno tre mesi alla scadenza oppure reintegrare di due mesi.Ma è mai possibile una cosa simile?

    • Salve Matteo,
      si è possibile. Sono comunque scelte personali delle assicurazioni ma probabilmente non c’è alcuna assicurazione che permette di sospendere la polizza un mese prima della scadenza annuale.
      Saluti

    • Salve MATTEO,
      la sospensione di una polizza è una cosa diversa dalla disdetta. Generalmente ci sono dei termini che ogni compagnia può far rispettare. Se effettivamente si tratta di sospensione, può aver ragione la tua compagnia a richiedere la notifica entro un certo periodo di tempo prima della data di scadenza (solitamente si tratta appunto degli ultimi 3 mesi).
      Puoi controllare tali condizioni nelle clausole del contratto assicurativo in tuo possesso.
      Saluti.

  3. Salve, ho già rinnovato l’assi. a giugno per tutto un anno, verso ottobre partirò per l’australia e ci resterò per 6 mesi poi ritornerei per restare un mese dopodichè ripartirei, e ritornerei dopo 5 mesi.
    E’ possiile sospendere l’assicurazione nei mesi in cui starò all’estero e quanto tempo prima devo avvertire; Avendo già pagato mi verrà scalato dai mesi dell’anno successivo?

    Grazie
    Gio

    • Salve GIO,
      è necessario accertarsi se le clausole contrattuali prevedono la possibilità di sospensione del contratto assicurativo ed eventualmente i termini per poterlo fare. Solitamente bisogna usufruire di almeno 3 mesi di copertura, prima di poter sospendere una polizza, ma non tutte le compagnie concedono questa facoltà.
      Ti consigliamo pertanto di leggere le condizioni contrattuali o di informarti presso la tua assicurazione.
      Saluti.

  4. Ho l’auto sequestrata per guida in stato di ebrezza con tasso alcolemico superiore a 1,50 ed ho chiesto alla mia assicurazione la sospensione della polizza tre mesi prima della scadenza.
    Telefonicamente mi è stato risposto che non è possibile perchè l’auto è sottoposta a sequestro Giudiziario.
    Alla scadenza della polizza avrò l’obbligo di rinnovarla nonostante l’automobile sia ferma ed in attesa di requisizione e forse vendita all’asta giudiziaria?

    • Salve MATTEO,
      è una situazione un po’ particolare, è probabile che tu sia costretto a mantenere comunque in vita un’assicurazione per un’auto sottoposta a sequestro giudiziario, poiché in base ad una circolare ISVAP un veicolo non può rimanere fermo (neppure nel proprio garage) senza una copertura RC Auto.

      Ti consigliamo di chiamare la tua compagnia e di chiedere se ti è permesso recedere dal contratto, ed in caso affermativo, quali sono i termini per la disdetta (se sono quelli ordinari di 15 gg. prima della scadenza).
      Saluti.

    • Salve VINCENZO,
      dipende dalle regole interne della tua compagnia di assicurazione.
      Non tutte le Compagnie consentono di farlo. Alcune lo fanno, altre no.
      Dovresti controllare che tale facoltà sia riportata nel contratto, oppure chiedere direttamente al tuo agente assicuratore.
      Saluti.

  5. salve vorrei sapere se nel sospendere e attivare una assicurazione ci siano dei costi..se si vorrei sapere all’incirca la somma che potrei spendere…l’oggetto in questione è una motocicletta cc. 600

    grazie ruggiero

    • Salve RUGGIERO,
      la somma da pagare in caso di sospensione e riattivazione di una polizza può variare da compagnia a compagnia, per cui non esiste una cifra standard. Alcune assicurazioni online prevedono una spesa di 10 €, altre hanno un costo maggiore, ma in linea di massima potrebbe trattarsi di circa 20 €.
      Saluti

  6. Salve vi porgo la seguente domanda:siccome devo stare lontano per un pò di tempo da casa, 6 mesi, ho deciso di sospendere stamattina la mia assicurazione che scadeva il primo semestre il 06/10/10……se l’ho sospesa non capisco come mai abbia dovuto pagare i 483 euro?

    • Salve LVX,
      Il premio assicurativo viene calcolato nella sua totalità, cioè riguarda sempre un’intera annualità di copertura, e la facoltà concessa dalle compagnie di ripartire il pagamento in 2 semestralità è solo un’agevolazione per il cliente. Per questo motivo prima di sospendere una polizza deve essere pagata l’intera copertura annuale.
      Saluti

  7. Salve,
    la mia polizza RCA scade il 15/11/2010 e proprio in questi giorni ho ricevuto l’attestato di rischio con il preventivo per il rinnovo(non c’e’ tacito rinnovo)…Siccome la mia auto e’ guasta e non ho intenzione di ripararla in previsione di acquistarne un altra a breve,volevo sapere se posso chiedere la sospensione della assicurazione fino a quando non comprero’ l’auto nuova o devo aspettare la naturale scadenza annuale?

    • Salve MARIO,
      visto che la polizza scade tra un mese, anche se la tua compagnia dovesse ammettere l’annullazione per mancata circolazione del veicolo, otterresti una cifra irrisoria a titolo di restituzione del premio non goduto (per 1 mese).
      Inoltre, bisogna appunto vedere se la compagnia assicuratrice ti consente di annullare una polizza per un motivo diverso dalla vendita, rottamazione o furto. Ti consigliamo di chiedere al tuo agente se tra le condizioni contrattuali rientra la possibilità di dare la disdetta per volontà unilaterale del cliente.
      Saluti

  8. salve vi spiego la mia storia ad agosto ho voluto sospendere l’assicurazione alla mia auto perche mi sono lussato un ginocchio, ho pagato una differenza perche rimanevano altri 2 mesi e venti giorni, e fino qua ci siamo perche ho capito come funziona; ho venduto la macchina 1 settimana fa e mi hanno detto che per il rimborso dei tre mesi non si puo fare nulla a meno che non riattiviamo la polizza adesso e quindi, facendo finta che non ho sospeso la polizza, mi rimarrebbe un mese soltanto per il rimborso; però se la lascio sospesa e compro un auto posso usufruire di questi tre mesi sulla nuova macchina…è mai possibile che per avere il rimborso dei tre mesi debba comprare un auto???

    • Salve UMBERTO,
      la tua assicurazione ti ha dato una informazione corretta. Le regole per le polizze sospendibili sono abbastanza differenti da quelle per le polizze “ordinarie”, soprattutto quando si tratta di ottenere il rimborso per il periodo non goduto.
      Saluti

  9. Salve, ho sospeso la mia polizza tra febbraio e maggio 2010 a seguito di un soggiorno al’estero. Tra qualche giorno mi scade l’assicurazione e non ho ancora deciso se rinnovarla con la stessa compagnia.
    Ho comunque diritto al rimborso dei 3 mesi, che ovviamnete avevo pagato in anticipo, anche se cambio compagnia?

    • Salve ENRICA,
      salvo diverse pattuizioni contrattuali, la polizza può essere sospesa per un massimo di 12 mesi. Se non viene riattivata entro tale periodo si considera come annullata. Quindi se non la riattivi potresti perdere qualsiasi diritto.
      Bisogna precisare che solitamente si ha diritto al rimborso per il premio non goduto, quando il veicolo viene rottamato, venduto, rubato o esportato all’estero, quindi non dovrebbe rientrare il caso di semplice cambio di compagnia. Però, può darsi, che le norme interne della compagnia assicuratrice prevedano tale ipotesi, quindi ti consigliamo di chiedere ulteriori informazioni al tuo assicuratore.
      Saluti

  10. salve
    io ho venduto lo scooter adesso e a gennaio ne vorrei prender uno nuovo. Se sospendo l’assicurazione adesso avendo scadenza a luglio avrò l’estensione di questo periodo sospeso?
    grazie

    • Salve GIANLUCA,
      non tutte le compagnie assicuratrici consentono di sospendere le polizze, per cui ti consigliamo innanzitutto di chiedere conferma al tuo assicuratore circa la possibilità di effettuare questa operazione.
      Bisogna però precisare che se hai già venduto lo scooter, devi comunicare la “cessazione del rischio” alla tua assicurazione, in quanto non possiedi più un veicolo circolante. In tal modo potrai ottenere la restituzione del premio non goduto.
      Saluti

  11. SALVE IO VORREI SAPERE SE SOSPENDO LA MIA POLIZZA DOPO 3 MESI DAL’INZIO DEL CONTRATTO QUANDO POI VADO A RIATTIVARLO CAMBIERANNO LE DATE DI SCADENZA E QUINDI IL MIO CONTRATTO QUANDO SCADRà

    • Salve DINA,
      la polizza riattivata scade quando terminano i mesi di assicurazione rimasti, quindi nel tuo caso, se la sospendi dopo 3 mesi te ne rimmarranno altri 9 dal momento della riattivazione. Ricordiamo che una polizza può essere sopesa per un minimo di 3 mesi ed un massimo di 1 anno.
      Saluti

  12. salve,ho una polizza pagamento semestrale il gg15/11.2010 èscaduta la prima rata, è possibile sospendere la polizza per due o tre mesi per rottura motore,tenendola ferma in garage.e ripredere la polizza quando tutto sarà ripristnato saluti

    • Salve PIETRO,
      essendo una polizza con pagamento semestrale, sei comunque obbligato a pagare la seconda rata, cioè quella prevista per il semestre 15/11/2010 – 15/05/2011. Successivamente devi chiedere al tuo assicuratore se la compagnia assicuratrice prevede la possibilità di sospendere le polizze, in quanto non tutte le assicurazione permettono di farlo.
      Saluti

  13. Salve, mio figlio possiede un quad immatricolato quindi come quadriciclo dato che per ragioni di lavoro si deve assentare per circa 6 mesi ha chiesto la sospensione dell’assicurazione ma gli è stato risposto che è possibile farlo solo con auto o moto!
    ma non è forse un mezzo come un’altro?

    • Salve MASSIMO,
      le regole che disciplinano la sospensione dei veicoli appartengono alla normativa interna delle compagnie assicuratrici, cioè ogni Compagnia determina se e quali categorie di veicoli (i cosiddetti settori) possono essere assicurate con polizze sospendibili. Pertanto se il tuo agente ha detto che per i quadricicli non è prevista la sospensione della polizza, evidentemente ha fatto riferimento ad una norma interna della Compagnia che rappresenta.
      Saluti

  14. Ciao,io sto x attivare un’assicurazione x il mio nuovo scooter.La compagnia con cui sto per stipulare il contratto mi consiglia ad attivarla entro l’anno visto che il prossimo anno andrei a pagare di più.E’ possibile attivarla solo per un mese per poi sospenderla?(nel mio contratto c’è l’opzione sospensione)

    • Salve MARCO,
      se il contratto prevede la possibilità di sospenderla, non dovrebbero esserci problemi. L’unico dettaglio che ti consigliamo di controllare è l’eventuale presenza di una condizione che riguarda la validità minima dell’assicurazione, cioè, molte compagnie assicuratrici permettono di sospendere una polizza solo dopo 3 mesi dalla data di attivazione (in pratica obbligano l’assicurato a mantenere attiva una polizza per i primi 3 mesi), oppure prevedono che la sospensione si possa effettuare solo quando rimangono 3 mesi di validità prima della scadenza dell’assicurazione.
      Saluti

  15. Ciao amministratore spero tanto che tu possa aiutarmi!
    la mia situazione e’ la seguente!
    a luglio non ho fatto la disdetta con la Vittoria perche’ pensavo che il rinnovo non fosse tacito!
    ho stipulato un nuovo anno assicurativo con la compagnia Aviva
    nel frattempo una ventina di giorni fa’ mi e’ arrivata una intimazione di pagamento dalla Creditech per conto della Vittoria per il contratto che nel frattempo si e’ rinnovato in maniera automatica!
    sono stato costretto a pagare ( non c’e’ stato modo di fare altrimenti! scorrettissimi!vabbe’ ma questa e’ un’altra storia!) e ora mi ritrovo con due polizze assicurative attive! Una con la Vittoria e una con l’Aviva!mi hanno detto che non e’ legale avere due polizze sulla stessa vettura e quindi
    dovrei sospendere temporaneamente con l’Aviva! Ma la sospensione non prevede che il mezzo non sia piu’ circolante per l’intero periodo di sospensione?
    non so’ che fare e sto’ tergiversando per paura di pagare ancora una volta un pozzo di soldi!
    aiutami per favore!
    grazie.

    • Salve RAFFAELE,
      effettivamente per legge è vietato avere 2 Rca per lo stesso veicolo.
      In questo caso non si tratta di fare una sospensione, poiché la sospensione prevede l’esistenza di una polizza attiva, ma come abbiamo detto, non è possibile avere 2 polizze attive sulla stessa vettura.
      Si tratta di comunicare la disdetta all’Aviva ass.ni poiché non hai rispettato quanto stabilito dalla legge.
      Saluti

    • Salve ,la mia auto è stata sottoposta a sequestro giudiziario per polizza scaduta (semestrale ) per mancanza di fondi, stupidamente non l,ho rinnovata,ora la compagnia mi chiede di saldare il secondo simestre. Ma se l,auto è in deposito a sequestro devo comunque saldare
      Saluti e grazie

      • Ciao Massimiliano,
        si per legge devi saldare comunque il secondo semestre ottemperando così agli obblighi contrattuali. Ogni compagnia assicurativa ha le sua modalità di comportamento, ma in linea generale va comunque saldato.

  16. Perdonami ma io non ho capito molto bene la tua risposta.Le due polizze mi scadono entrambe a Luglio 2011 una con la Vittoria(in quanto costretto a rinnovare!) e una con l’Aviva!E le ho entrambe pagate!
    E’ questo principalmente il mio problema.
    La disdetta la faro’ nei prossimi mesi alla Vittoria assicurazioni ma fino a Luglio avro’ due polizze attive.
    La mia intenzione era quella di sospendere,congelare momentaneamente il contratto con l’Aviva fin quando non riesco a liberarmi (cioe’ a Luglio!)della Vittoria per poi riattivare e continuare con l’Aviva!
    Lo posso fare?
    O la sospensione prevede obbligatoriamente che l’auto non circoli?
    Altrimenti non saprei assolutamente cosa fare nonostante abbia ampiamente pagato la mia negligenza nel non fare la disdetta con raccomandata alla Vittoria a tempo debito .

    • Salve RAFFAELE,
      per legge è vietato avere 2 polizze su uno stesso veicolo, quindi sei costretto a dare la disdetta di una delle due. Non puoi sospendere una polizza perchè la sospensione prevede la mancata circolazione del veicolo, mentre tu il veicolo lo utilizzi, ma se anche non lo utilizzassi, non potresti tenere due Rca su quell’auto.
      Saluti

  17. Salve,
    complimenti per il sito. Spiego il mio problema. Circa un mese fa ho inviato disdetta alla mia assicurazione per cambiarla con una telefonica. La scadenza cmque è il 12/!2. Tre giorni fa ho avuto un incidente (una non si è fermata allo stop e mi è venuta addosso). Nel frattempo che la pratica di rimborso danni con l’assicurazione attuale va avanti è possibile che si arrivi al 12/!2. L’auto è ferma in carrozzeria. La domanda è:”E’ possibile fare un contratto nuovo dopo il 12? L’auto può rimanere senza polizza se è ferma in carrozzeria per la riparazione?” Grazie mille!

    • Salve GERMANO,
      in base ad una circolare ISVAP i veicoli non possono rimanere privi di copertura assicurativa nemmeno se tenuti all’interno di box o garage, a meno che non siano stati radiati. E’ sempre un rischio avere veicoli privi di copertura, soprattutto se lasciati in luoghi diversi dalla propria residenza, dove, anche per un caso fortuito la persona che la detiene in quel momento può causare un danno durante lo spostamento. Queste però sono delle valutazioni personali…..è come dire: potresti anche farlo, ma a tuo rischio e pericolo.

      E’ il caso di aggiungere che la Cassazione si è pronunciata ribadendo che la Rca è un’assicurazione obbligatoria, e tutti veicoli, anche quelli in stato di abbandono ne devono essere coperti.
      L’unica eccezione ammessa sembra riguardare quei veicoli che si trovano in uno stato tale da poter essere considerati un rifiuto, quindi totalmente inidonei alla circolazione perché privi di parti o componenti essenziali.
      Saluti

  18. La rigrazio per la risposta! Gentilissimo! le volevo chiederle un altro quesito? c’è qualche legge o può esistere qualche obbligo contrattuale che mi obbliga a rimanere con la stessa assicurazione dopo un incidente in cui ho ragione? Posso cambiarla senza problemi?

    • Salve GERMANO,
      l’unico vincolo contrattuale riguarda il termine della copertura assicurativa, cioè puoi cambiare assicurazione dando un preavviso almeno 15 giorni prima della scadenza annuale (se si tratta di polizza con tacito rinnovo), altrimenti, se si tratta di una polizza che non si rinnova automaticamente ogni anno, non c’è bisogno di dare alcun preavviso, e quindi si può passare ad un’altra compagnia alla scadenza dell’assicurazione.
      Saluti

  19. Salve,
    ho bisogno di un chiarimento. Mio padre 85enne ha chiesto (giorno di scadenza) oggi la sopsensione della polizza assicurativa in quanto non se la sente di guidare e in attesa di rinnovo patente. Non è stata accettata perchè non fatta secondo procedura ma gli hanno fatto un “congelamento” dopo aver pagato il premio semestrale. Cosa significa?
    Grazie

    • Salve CARLA,
      significa che la polizza non è stata annullata, ma che ne è stata sospesa la validità per un certo periodo di tempo (non si possono superare i 12 mesi di sospensione). Se tuo padre decide di riattivare la polizza, non perde la classe di merito e la scadenza dell’assicurazione viene protratta per un tempo pari a quello in cui l’auto è stata ferma. Se invece vengono superati i 12 mesi di sospensione della polizza, non si avrà più il diritto di godere della copertura assicurativa residua e tuo padre perderà anche l’attuale classe di merito.
      Saluti

  20. ho sospeso l’assicurazione auto per 6o giorni, alla riapertura il mio assicuratore mi ha chiesto di pagare 45 euro, dicendomi che era dovuto al fatto che ci sono stati aumenti per cui mi tocca pagare questa differenza. Ma io mi chiedo, se la semestralità l’ho già pagata com’è possibile pagare questi aumenti nel momento della riattivazione?Grazie.

    • Salve CLAUDIA,
      normalmente quando si riattiva una polizza, bisogna sostenere delle spese “di segreteria”. Il costo varia da compagnia a compagnia, alcune chiedono 20, 30 o 40 Euro, altre addirittura offrono la prima riattivazione gratis. Si tratta quindi di una prassi largamente seguita.
      Non si tratta, però, di un aumento del premio della polizza, proprio perché come hai giustamente rilevato, la semestralità l’avevi già pagata. Quindi puoi tranquillamente riferire a chi ti ha dato questa informazione, che in realtà non si tratta di aumento del premio, bensì di spese accessorie per la riattivazione. In pratica ti fanno pagare un servizio di segreteria.
      Saluti

  21. gentile amministratore,sono Daniel,circa 4 anni fa ho comprato una nuova macchina e dato che avevo intenzione di vendere la precedente l’ho lasciata alla concessionaria in conto- vendita la quale a sua volta mi ha rilasciato una dichiarazione scritta dove si attestava che la macchina era ferma in concessionaria in attesa di vendita.con questa dichiarazione sono andato dalla mia assicurazione e mi ha trasferito la polizza della vecchia auto sulla nuova acquistata…trascorso un pò di tempo e non avendo venduto la vecchia auto sono andato in concessionaria a riprendermela ma ormai mi dicono che non la posso più assicurare tranne se faccio un passaggio di proprietà intestato ad un componente della mia famiglia
    in modo da poter usufruire anche della legge Bersani(infatti mi trovo alla prima classe con la polizza corrente).—–1)Vorrei sapere da lei se sono stato informato male a tal
    proposito e se c’e’ un’altra soluzione oltre a quella di fare il passaggio di proprietà ad un membro della mia famiglia che sarebbe mia moglie?mi pesa proprio spendere dei soldi per il passaggio di proprietà! (il costo del passaggio di proprietà supera le 500 euro dato che è una macchina di grossa cilindrata, 2000cc per l’esattezza!)–la ringrazio anticipatamente per l’attenzione che vorrà prestarmi–

    • Salve DANIEL,
      la risposta che ti hanno fornito è esatta. Purtroppo quando si consegna un’auto per un conto vendita, ma poi non viene venduta, se successivamente la si vuole riassicurare bisogna partire dalla 14° classe, in quanto non è possibile applicare il decreto Bersani. Pertanto l’unica possibilità per usufruire del Bersani è appunto quella di effettuare un passaggio di proprietà all’interno del nucleo familiare, più precisamente ad un coniuge in regime di comunione dei beni, visto che alcune compagnie assicuratrici non approvano, ai fini assicurativi, le volture effettuate ad altri familiari.
      Saluti

  22. buon giorno Amministratore,ho un quesito insolito da esporre, io e mia moglie abbiamo la residenza singolarmente in due città diverse,mia moglie e mia figlia in una ed io in un altra e sullo stato di famiglia non risultiamo un nucleo familiare,anche se ancora lo siamo e siamo anche in comunione di beni,mia figlia ha comperato da una settimana un auto e non ha potuto beneficiare della Bersani perché io non risulto sul loro stato di famiglia. Può mia figlia recuperare la mia classe con un atto notorio specificando che siamo ancora una famiglia, anche se in residenze diverse e con mia moglie ancora in comunione di beni?cosa posso presentare all’assicurazione per rifare il conteggio e fargli avere la mia classe? Grazie

    • Salve FRANCESCO,
      teoricamente non sarebbe possibile, poiché per legge è necessario consegnare alla compagnia assicuratrice una copia dello stato di famiglia indicante che chi prende la classe di merito di un familiare, in questo caso tua figlia, deve avere la stessa residenza.
      Inoltre se tua figlia ha già assicurato l’auto, non può più recuperare la tua classe di merito poiché non è possibile cambiare una situazione assicurativa. In altre parole, se tua figlia ha già stipulato una polizza a suo nome, sulla stessa auto non potrà stipulare una nuova assicurazione con un’altra classe di merito (uguale alla tua).

      Se invece tua figlia deve ancora assicurare l’auto, non potrà comunque usufruire del Bersani e prendere la tua classe di merito, visto che non risultate sullo stesso stato di famiglia.
      Alcune compagnie accettano un atto notorio in sostituzione del certificato rilasciato dal Comune di residenza, ma in questo caso una falsa dichiarazione potrebbe creare seri problemi qualora dovesse verificarsi un sinistro, oltre a costituire una violazione di legge.
      Saluti

  23. ho la polizza che mi scade il 18 gennaio ,ho ancora tempo per sospenderla..oppure devo pagare una differenza,perche’ la scadenza e’ prossima?.grazie

    • Salve STEFANIA,
      forse quando dici “sospenderla” intendi dire recedere dal contratto, cioè non rinnovarla per un altro anno. In questo caso il recesso va comunicato almeno 15 giorni prima della scadenza, se si tratta di polizza rinnovabile automaticamente.
      Se invece alludi ad una vera e propria sospensione della polizza, difficilmente le compagnie permettono di sospendere una polizza quando mancano circa 10 giorni alla scadenza. Infatti solitamente le polizze sospendibili contengono una condizione specifica, cioè che la polizza deve essere sospesa per un periodo minimo di 3 mesi, oppure che manchino 3 mesi alla scadenza dell’assicurazione.
      Ti consigliamo di leggere attentamente le condizioni contrattuali in merito alla possibilità di sospendere la polizza.
      Saluti

  24. Buonasera amministratore ,
    ho da rinnovare la polizza dello scooter domani ,oggi ho parlato con l’assicuratore chiedendogli se potevo sospendere per 3 mesi la polizza il prossimo Aprile ,lui mi ha risposto che ci sarebbe un aumento della polizza di circa 50 euro ( da 310 a 360 ) solo per avere la possibilita’ di sospenderla ;
    e’ possibile ?? Grazie

    • Salve FABIO,
      alcune compagnie applicano degli oneri aggiuntivi per sospendere la polizza. Altre applicano solo una cifra a titolo di spese di segreteria quando poi si decide di riattivare la polizza. Proprio l’altro giorno, anche il mio assicuratore mi ha riferito che se avessi voluto sospendere la polizza della mia auto, avrei dovuto pagare 100 euro.
      Saluti

    • Salve BENITO,
      anche dopo 20 anni dalla prima immatricolazione il bollo rimane una tassa di possesso e va regolarmente pagato. Diventa facoltativo solo dopo i 30 anni, poiché diventa una tassa di circolazione, quindi se non si circola si può tranquillamente evitare di pagare.
      Saluti

  25. VORREI ANCORA SAPERE
    ESSENDO PROPRIETARIO GIA’ DI UN’ AUTOMOBILE,
    POSSO TRASFERIRE LA MIA ASSICURAZIONE ALLA SECONDA MACCHINA COMPRATA IN 1 SECONDO TEMPO?
    LASCIANDO FERMA LA PRIMA IN GARAGE SENZA ASSICURAZIONE ?
    (NATURALMENTE PAGO IL BOLLO)

    GRAZIE

    • Salve BENITO,
      per trasferire l’assicurazione da un’auto ad un’altra è necessario vendere, rottamare, consegnare in conto vendita o esportare definitivamente all’estero la prima vettura, poiché le assicurazioni richiedono un documento che certifichi la “cessazione del rischio” a causa della perdita della proprietà del veicolo.
      E’ consuetudine (errata!!!), che alcuni agenti assicuratori facciano dei favori ai clienti-amici e che consentano di tenere due veicoli di proprietà senza assicurare il veicolo non più circolante. Questa è una prassi scorretta, in quanto in base ad una circolare ISVAP, se si conserva la proprietà di un veicolo è comunque necessario mantenere una copertura RCA.
      Saluti

  26. ANCORA POSSO FARE IL PASSAGGIO DI PROPRIETA’ TRAMITE IL COMUNE DI RESIDENZA ?
    ALMENO RISPARMIO I SOLDI DEL NOTAIO.
    SENTITO UN AMICO CHE SI PUO’ FARE.
    PUO’ ESSERE VERO?
    ………
    CIAO.
    BENITO

    • Salve BENITO,
      questa procedura è consentita, ma per quanto riguarda i costi ed i tempi ti consigliamo di chiedere ulteriori informazioni presso gli uffici comunali.
      Saluti

  27. Salve. Fra qualche giorno mi scade la seconda semestralità della mia assicurazione. Ho l’auto in garage già da diverse settimane e non so quando ricomincerò ad usarla. Comunque ho già deciso che quando la rimetterò sulla strada voglio stipulare una nuova polizza con un’altra assicurazione più conveniente. Posso disdire adesso la polizza con la vecchia assicurazione (ovviamente non pagando il premio per i prossimi 6 mesi) oppure devo pagare lo stesso il premio per una macchina che non uso? E’ chiaro che non mi interessa la sospensione. Se non pago che cosa succede? Grazie per l’attenzione.

    • Salve SALVATORE,
      le polizze possono essere disdette con un preavviso di almeno 15 giorni prima della scadenza (o di un termine maggiore indicato sul contratto). Quindi se mancano pochissimi giorni alla scadenza sei obbligato a rinnovare per un altro anno il contratto, a patto che si tratti di polizza con rinnovo automatico, altrimenti si rischia una causa legale con obbligo di pagamento + una maggiorazione per le spese legali.. Se invece è una polizza con validità annuale e senza tacito rinnovo, non sarai costretto a comunicare la disdetta e potrai semplicemente non pagare più il premio.

      Attenzione, però!
      Per legge un’assicurazione può essere disdetta in caso di passaggio ad altra compagnia assicuratrice, vendita del veicolo, rottamazione, furto, esportazione all’estero o cessazione della circolazione (che non equivale a dire: “tengo l’auto ferma in garage”).
      Il solo fatto di non utilizzare l’auto per un breve periodo o anche per un lungo periodo, non consente di non rinnovare l’assicurazione (questo concetto è stato ribadito anche dall’ISVAP con una circolare), quindi anche i veicoli non utilizzati, devono necessariamente possedere un’assicurazione RCA. Tuttavia, alcuni assicuratori, “per amicizia” non rispettano questa circolare e quindi permettono ai clienti di non rinnovare l’assicurazione auto, ma si tratta comunque di una pratica scorretta.
      Saluti

  28. Ho letto la Sua esauriente risposta. Forse mi sono espresso male ed ho fatto un errore. In pratica fra un paio di giorni dovrei pagare la seconda semestralità (mentre la prima l’ho pagata nel mese di agosto). Comunque, se non ho capito male, posso disdire la polizza soltanto in prossimità della sua scadenza (diciamo a luglio), in modo da vanificare il tacito rinnovo. Riguardo alla situazione attuale, invece, posso esimermi dal pagare la seconda rata del premio e stipulare una nuova polizza con un’altra assicurazione, dirottando, per così dire, i soldi verso quest’ultima? o devo necessariamente aspettare il mese di luglio per la disdetta ufficiale? Grazie.

    • Salve SALVATORE,
      la ripartizione del premio in due semestralità è una concessione che fanno le Compagnie per agevolare i clienti. In tal modo un assicurato non è costretto a pagare in un’unica soluzione una cifra consistente. Questo però determina che la copertura assicurativa, cioè la validità di un’assicurazione, sia annuale e non può essere interrotta dopo 6 mesi. E’ quindi obbligatorio pagare la seconda semestralità, pena la trasmissione della tua pratica agli atti legali. Inoltre non è possibile cambiare compagnia assicuratrice durante l’anno, ma deve comunque terminare l’annualità di copertura assicurativa, cioè devi aspettare che scada l’assicurazione (termine annuale)
      Una volta pagata la seconda semestralità potrai comunicare la tua disdetta, anche con largo anticipo rispetto ai 15 giorni previsti, senza dover aspettare il mese di luglio. Ma sarai comunque costretto a rimanere assicurato con l’attuale Compagnia fino a luglio.
      Saluti

  29. Buongiorno
    a maggio 2011 ho la seconda rata della mia assicurazione auto (la prima è a novembre di ogni anno).
    Ho però appena messo in vendita la mia macchina. Se dovessi riuscire a venderla prima di maggio, sono comunque tenuta a pagare la seconda rata? oppure no? devo comunicare qualcosa prima alla mia assicurazione?
    grazie
    un caro saluto
    Giorgia

    • Salve GIORGIA,
      finché l’auto è ancora di tua proprietà non è necessario comunicare alcunché alla compagnia assicuratrice.

      Appena venderai l’auto, dovrai comunicare la disdetta della polizza al tuo assicuratore e consegnare una copia dell’atto di vendita.
      A questo punto: se l’auto sarà venduta prima di maggio, non solo non sarai tenuta a rinnovare la polizza, ma il tuo assicuratore dovrà restituirti la parte di premio pagata e non goduta (prima riuscirai a vendere l’auto e più denaro ti restituiranno).
      Se però tu non dovessi riuscire a vendere l’auto entro maggio, dovrai necessariamente pagare anche la seconda semestralità e poi, come detto sopra, avere il diritto alla restituzione del premio pagato e non goduto relativo alla seconda rata, non appena riuscirai a vendere l’auto.
      Saluti

  30. Salve, buongiorno espongo brevemente il mio quesisito:
    (son possessore di 3 auto di cui due circolanti ed una senza assicurazione)
    Cerco di entrare nel dettaglio…allora…Fino a gennaio 2011 avevo solamente 2 auto normalmente assicurate e circolanti , successivamente con l’acquisto di una nuova vettura ho fatto il passaggio di una delle due assicurazione sul nuovo veicolo, lasciando in garage la vecchia auto.
    Ora nel caso in cui tra un po di mesi dovessi avere la necessità di riassicurare il mezzo…posso farlo tranquillamente ??? ho sentito amici che mi dicevano che c’è bisogno del passaggio di proprietà ??? ma l’auto è mia!!! nn capisco bene la cosa….come funziona ???? spero che i miei amici si sbaglino….grazie mille
    un affettuoso saluto
    Luigi

    • Salve LUIGI,
      è necessario fare una premessa: un’assicurazione può essere disdetta o trasferita su un altro veicolo solo se il veicolo viene: venduto, consegnato in conto vendita, rottamato, rubato, esportato all’estero, dichiarato non più circolante.
      Il semplice fatto di non usare più un’auto, perché la si tiene custodita in garage, non dovrebbe esonerare dal pagamento di una copertura assicurativa.
      Inoltre quando hai trasferito l’assicurazione dall’auto che non usi più a quella nuova, avresti dovuto documentare la cessazione del rischio. Quindi, non rientrando nelle ipotesi sopra elencate, poiché il veicolo lo possiedi ancora, il tuo assicuratore non avrebbe potuto trasferire la polizza. Perciò, il tuo assicuratore, quale causa ha indicato per disdire la vecchia polizza?
      Questa dovrebbe essere la regola generale, ma spesso gli assicuratori adottano un’altra prassi!
      Questo concetto è stato ribadito anche dall’ISVAP.

      Attualmente quindi, il tuo veicolo non è più assicurato, però risulta un veicolo già di tua proprietà, quindi, avendo trasferito la polizza sulla nuova auto non potrai più riprendere quella classe di merito. Inoltre non puoi nemmeno beneficiare del Bersani, poiché è un veicolo che risulta già di tua proprietà e già assicurato (in passato) a tuo nome.
      Sarebbe quindi necessario un passaggio di proprietà, ma non nei tuoi confronti (non si può rifare un passaggio di proprietà a se stessi), bensì dovresti farlo ad un familiare convivente con te, il quale potrebbe sfruttare il decreto Bersani per prendere la tua classe di merito. Ma in questo caso, sia auto che assicurazione non sarebbero più intestate a te, bensì alla persona che risulta sul tuo stato di famiglia.
      Altrimenti, come ultima ipotesi, potresti sì assicurare il veicolo attualmente fermo a tuo nome e senza fare passaggi di proprietà, ma in questo caso partiresti dalla 14° classe di merito.
      Saluti

  31. salve
    io venerdi scorso ho venduto la mia auto,tutto si e svolto con le corrette procedure legali e burocratiche presso una agenzia la quale ha svolto le pratiche di passaggio proprieta’
    non ho avuto modo di bloccare la mia ssicurazione, questo lo faro’ in settimana
    purtroppo in serata, sabato sera mi telefona il compratore della mia auto avvisandomi che era stato coinvolto in un incidente stradale, ove i carabinieri hanno richiesto l’ assicurazione dell’ auto, ma non la possiede in quanto non ha ancora provveduto ad assicurare l’auto, mi chiede se le invio il mio tagliando pagato per risolvere il tutto
    io voglio sapere come comportarmi, e quali siano le mie responsabilita’ dal momento che l’auto non risulta piu di mia proprieta’, avro’ problemi a fini assicurativi? attendo vv risposte in quanto sono seriamente preoccupato, saluto.
    alex

    • Salve ALEX,
      se effettivamente risulta che l’auto era di proprietà di colui che l’ha comprata, cioè, se presso l’agenzia pratiche auto avete fatto una voltura con contestuale rilascio di fascetta adesiva con il nome del compratore da apporre sul libretto di circolazione, allora la tua assicurazione non copre più i rischi, poiché per legge non si può avere auto e assicurazione intestate a due persone diverse. Il compratore avrebbe dovuto essere previdente ed evitare di ritirare l’auto senza prima aver fatto un’assicurazione a suo nome.
      Anche perché la tua compagnia, se viene a sapere che quando è successo il sinistro l’auto non era più di tua proprietà, può tranquillamente rifiutarsi di pagare, quindi non sei tenuto a comunicare nessun tuo dato assicurativo al nuovo proprietario. E’ stato lui incauto e imprudente a circolare senza assicurazione
      Certo è, che avresti dovuto comunicare immediatamente la cessazione del rischio al tuo agente assicuratore….
      Ti consigliamo di non dare nessun dato al compratore dell’auto e di riferire immediatamente quanto è successo al tuo agente assicuratore, il quale sicuramente ribadirà il concetto da noi esposto.

      Per cortesia, potresti tenerci aggiornati circa la risposta che ti darà il tuo assicuratore in merito?
      Grazie.
      Saluti

  32. Buonasera,
    vorrei capire una cosa; Mi hanno rubato l’auto la scorsa settimana;
    L’assicurazione scade a metà Aprile e l’assicuratore mi ha risposto che non posso sospendere o annullare l’assicurazione ma che sono obbligata anche a pagare anche il premio per il prossimo anno;
    Mi è capitato di leggere in Internet che in caso di furto dell’auto è possibile annullare o sospendere l’assicurazione e ricevere dall’assicurazione la quota di premio relativa ai mesi di non copertura dell’auto rubata;

    Ringrazio anticipatamente per le informazioni che mi potrete dare
    Francesca

    • Salve FRANCESCA,
      bisogna fare una distinzione.
      In caso di furto viene restituito il premio pagato e non goduto relativo soltanto alla RCA. Questo vuol dire che avrai diritto alla restituzione di una somma calcolata a partire da quando hai presentato all’assicuratore la denuncia di furto, fino alla scadenza della polizza, ovvero circa 2 mesi e 1/2 di assicurazione RCA.
      Il premio che non ti verrà rimborsato è quello relativo alla garanzia furto, che essendo una copertura facoltativa ed aggiuntiva non può più esserti restituita.

      E’ naturale che in caso di furto automaticamente cessa anche il rischio assicurato, quindi alla scadenza annuale della polizza (limitatamente alla garanzia furto, visto che la RCA ti verrà restituita) non dovrai rinnovare alcun contratto.
      Pertanto se ad aprile scade la copertura annuale, non dovrai più pagare l’assicurazione furto. Se invece ad aprile scade solo la semestralità, dovrai completare il pagamento della polizza furto per un altro semestre.
      Ti consigliamo di chiedere al tuo assicuratore o di controllare personalmente, se ad aprile scade il 1° semestre di copertura o se invece si tratta del termine annuale.
      Saluti

  33. salve,ho la assicurazione della macchina semestrale stipulata il 06/8/2010 il secondo semestre scade il 06/2/2011,(faccio presente che il(04/2-05/2)sabato-domenica—avevo deciso di sospendere assicurazione, mi sono recato il giorno 6/2/2011 presso la mia compagnia ass… mi anno detto che non posso sospenderla, perche il tagliando era scaduto….e corretto????dovevo andarci prima es il venerdi?? grazie.

    • Salve ROBERTOZEFF,
      solitamente un’assicurazione RCA deve essere disdetta almeno 15 giorni prima del termine di scadenza annuale (salvo preavviso maggiore indicato nel contratto). Quindi se il termine annuale era il 6 febbraio, avresti dovuto comunicare con raccomandata o con Fax la volontà di disdire la polizza entro il 20-21 gennaio.
      Adesso non è più possibile recedere dal contratto, quindi sei obbligato ad assicurare il tuo veicolo con la stessa Compagnia per un altro anno.
      Saluti

  34. salve…..
    la mia vettura essendo sottoposta a sequestro per un ispezione del magistrato a causa di un furto,io non ho la possibilità di ritirare il tagliandino dell’assicurazione in visione sul vetro…in quanto la mia assicurazione non mi permette di bloccare la polizza o trasferirla su un acquisto di una vettura nuova….la vettura sotto sequestro è da rottamare in quanto ha subito gravi danni….come posso procedere a questo problema????
    grazie….

    • Salve STEFANO,
      solitamente durante un sequestro giudiziario non è possibile sospendere l’assicurazione, proprio perché non si può ritirare il tagliando. Si tratta di una faccenda che esula dalla materia assicurativa. Più che altro si tratta di un problema per di ordine legale. Comunque per avere ulteriori informazioni ti consigliamo pertanto di rivolgerti ad un legale.
      Saluti

  35. Ho sospeso l’assicurazione, perche ho dovuto demolire l’automobile, alla scadenza annuale per non perdere la classe di merito guadagnata mi è stato detto ke loro mi avrebbero rimborsato la cifra ma che per rinnovare la riattivazione e subito dopo la sospensione avrei dovuto sborsare altri 100 euro, e ogni anno cosi finche nn mi decido a prendere un’ altra auto, altrimenti scadenza dell’anno lasciavo perdere cosi tenedomi il foglio di rischio che ha durata legale 5 anni, ottenendo il rimborso di solo il periodo di differenza dalla sospensione. e vero tutto cio?

    • Salve ANGELO,
      anche uno degli amministratori di questo sito ha avuto una risposta simile dal proprio assicuratore ed effettivamente è una condizione che può essere applicata dalla compagnia assicuratrice grazie all’autonomia contrattuale di cui gode. Per cui è una pratica legittima, anche se può risultare poco condivisibile.
      Saluti

  36. Salve. Io dovevo partire per lavoro all’estero qualche tempo fa. A quel tempo avevo una macchina che era co intestata con un genitore. Una volta venduta la macchina ho fatto sospendere l’assicurazione dell’auto così da farla aprire solo una volta l’anno e poi ri bloccarla, dal momento che non ho bisogno di auto al momento e ovviamente non volevo perdere la classe di merito. Detto questo mi è sorto il dubbio sulla fattibilità della cosa. L’assicuratore non ha mai dato problemi. Mi può confermare che la cosa sia effettivamente legale? Grazie.

    • Salve PAMELA,
      quando si vende un’auto è necessario disdire l’assicurazione, poiché si verifica quello che in base alle norme assicurative viene definita la “cessazione del rischio“, cioè non esiste più una situazione rischiosa determinata dalla circolazione del veicolo.
      E’ probabile, però, che il tuo assicuratore abbia applicato una delle regole che l’autonomia contrattuale riserva alle compagnie assicuratrici. Probabilmente ti è stata garantita la possibilità di mantenere la classe di merito come nel caso di ANGELO (vedi commento precedente).
      Bisogna però rilevare che se il tuo intento era quello di mantenere la classe di merito con la previsione di acquistare un veicolo entro 5 anni dalla data di vendita del veicolo, avresti potuto evitare di sospendere l’assicurazione, in quanto ti sarebbe bastato conservare l’attestato di rischio con validità quinquennale.
      Se invece, non prevedi di acquistare un veicolo nei prossimi anni, forse il tuo assicuratore ti ha consigliato la soluzione più opportuna.

      Ti consigliamo, comunque, di chiedere al tuo assicuratore per quanti anni potrai sospendere-riattivare la polizza, poiché è probabile che la compagnia consenta di effettuare questa operazione per un numero limitato di volte.
      In altri termini, tutto dipende dalle regole stabilite dalla compagnia assicuratrice di appartenenza.
      Saluti

  37. Salve,
    una domanda semplice semplice:
    il 21 gennaio sono stato coinvolto in un grave incidente, ed il magiastrato per verificare la dinamica ha posto sotto sequestro, con trasporto a deposito giudiziario, tutte le macchine coinvolte.
    Vorrei sapere se è possibile sospendere l’assicurazione.
    grazie

    • Salve WALTER,
      quando un’auto è sottoposta a sequestro giudiziario, viene sottratta alla disponibilità del proprietario, pertanto non è possibile effettuare nessun cambiamento, nemmeno per quanto riguarda la copertura assicurativa. Inoltre per sospendere l’assicurazione è necessario consegnare alla compagnia assicuratrice il contrassegno ed il certificato, i quali essendo contenuti nell’auto sequestrata non possono essere presi dall’assicurato.
      Saluti

  38. La ringrazio per la puntuale e tempestiva risposta, volevo comunque precisare una cosa .
    I vigili urbani intervenuti per i rilievi mi hanno consigliato loro di levare il contrassegno ed il certificato dalla macchina proprio per chiedere la sospensione.
    Saluti e grazie ancora per la risposta

  39. Salve ho una polizza auto per cui ho pagato il premio assicurativo in data 06/09/2010, scadenza 06/09/2011. L’ho sospesa dal01/12/2010 al16/02/2011 ed al momento della riattivazione mi anno chiesto 55,00 euro perche c’erano stati degli aumenti durante la sospensione della polizza. E’ possibile? GRAZIE

    • Salve MICHELE,
      quando si riattiva una polizza è normale pagare una certa somma per le “pratiche di segreteria”, ovvero dei costi che la compagnia addebita al cliente per rendere questo servizio. Il costo può variare da compagnia a compagnia, la media è di 30-40 Euro, ma può darsi che la tua compagnia sia tra le più onerose.
      Alcuni assicuratori dicono che durante la sospensione si verificano degli aumenti, ma in realtà una polizza sospesa non potrebbe subire degli aumenti, in quanto è già stata attivata e quindi gli aumenti dovrebbero partire al momento del rinnovo dell’annualità successiva, e non in corso di sospensione.
      Saluti

  40. Sono un Comandante di Polizia Locale: complimenti per la semplicità e per la chiarezza delle risposte. Mi sono imbattuto per caso nel vostro sito, ma devo dirvi che mi siete stati molto utili. Vi ringrazio per la serietà con cui trattate gli argomenti che vo vengono sottoposti.
    Mauro

    • Salve MAURO,
      la ringraziamo per l’apprezzamento e l’interesse dimostrato.
      Siamo lieti di sapere che i nostri interventi possono costituire un aiuto aggiuntivo per gli assicurati, i quali, spesso, si trovano in difficoltà di fronte all’interpretazione e all’applicazione di normative assicurative poco chiare, a volte anche per gli stessi assicuratori.
      Cordiali saluti.

  41. Salve ho una polizza annuale Full Optional x una moto emessa l’11/03/2010 ma con pagamento semestrale.Sul contrassegno rilasciatomi mi dice che cmq la scadenza del periodo assucurativo x cui il premio è stato pagato è in data 11/09/2010 poi la moto non l’ho più usata anche perchè aveva bisogno di manutenzione e tagliandi vari…adesso che la 2a semestralità mi scade tra pochissimi gg 11/03/2011 vorrei sapere se ho qualche possibilità burocratica x dimostrare che la moto è stata ferma e quindi pagare direttamente la nuova rata e circolare liberamente…grazie saluti

    • Salve LINO,
      non riusciamo a comprende il significato della frase “……dimostrare che la moto è stata ferma e quindi pagare direttamente la nuova rata e circolare liberamente”, per cui avremmo bisogno di un chiarimento.
      Tuttavia, il giorno 11 di questo mese scade la copertura annuale, ciò significa che devi rinnovare per un altro anno (pagamento 6 mesi + 6 mesi) l’assicurazione, anche se la moto non la utilizzi o la utilizzi poco.
      Le assicurazioni RC auto-moto hanno una durata annuale, mentre la semestralità nel pagamento è solo un’opzione concessa dalle compagnie assicuratrici per dimezzare il premio in due rate. Chiamiamola un’agevolazione per i clienti, ma la durata del contratto va sempre intesa per un’annualità.

      Ormai non puoi più comunicare alla tua Compagnia la disdetta della polizza, poiché rimangono meno di 15 giorni al giorno della scadenza (per legge il recesso contrattuale va comunicato tramite Fax o Raccomandata almeno 15 giorni prima del termine della copertura annuale), inoltre non puoi nemmeno annullare la polizza, poiché l’annullamento è previsto in caso di vendita, consegna in conto vendita, rottamazione, furto, cessazione definitiva della circolazione, esportazione all’estero, quindi, visto che possiedi ancora la moto sarai costretto a rinnovare per un altro anno la polizza assicurativa.
      Saluti.

  42. Buon Giorno. Vi contatto per sottoporVi un quesito: ero proprietaria di uno scooter 125 regolarmente assicurato con polizza in scadenza il 31/05/2011 con classe di merito 13 (sarei passata in 12 a partire dal giugno 2011). In data 15/02/2011 ho venduto lo scooter, ed ho effettuato l’annullamento della polizza per cessazione del rischio, poichè la mia compagnia (AXA assicurazioni) non permette la sospensione della polizza per gli scooter, e mi è stato riconosciuto un rimborso del premio non goduto dal 15/02/11 al 31/05/11. Ora ho effettuato l’acquisto di un nuovo mezzo, uno scooter 400 di cilindrata, ed ho contattato la compagnia AXA per comunicare che tra pochi giorni avrò la targa. Mi hanno però detto che dal giorno in cui sottoscrivo la nuova polizza per il 400, e per i successivi 12 mesi, continuerò a mantenere la classe 13 anche se con il 125 a giugno sarei passata in 12, poichè conservo la classe di provenienza ma non maturo quella nuova. Ora io mi chiedo: se avessi venduto lo scooter a giugno avrei maturato la nuova classe di sicuro, ma se l’avessi venduto il 30/05/11 quando la polizza scadeva il 31/05/11 avrei comunque perso una classe?

    • Salve CHIARA,
      grazie per aver esposto il tuo quesito in maniera dettagliata e comprensibile.
      Quando si stipula una polizza, ovvero quando si rinnova, l’assicuratore prende come riferimento il valore della CU (classe di merito universale) riportato sull’ultimo attestato di rischio che ti viene consegnato per posta o direttamente in agenzia.
      Visto che tu hai venduto lo scooter qualche mese prima della consegna del nuovo attestato di rischio, quando ti recherai in agenzia per assicurare il tuo nuovo mezzo, l’assicuratore utilizzerà il tuo ultimo attestato di rischio, cioè quello che ti è stato consegnato nel 2010 con CU 13.
      Per maturare la 12° CU avresti dovuto vendere lo scooter 125 dopo la consegna del nuovo attestato di rischio, il quale ti sarebbe stato consegnato almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza. Ciò significa che se tu in data 30/05/2011 (o poco prima) avessi ricevuto il nuovo attestato di rischio, avresti potuto assicurare successivamente il tuo nuovo scooterone usufruendo di una classe in più rispetto a quella attuale, cioè in 12°.
      Saluti

  43. La mia auto è sotto sequestro per guida in stato di ebrezza per sei mesi. Per questo periodo posso sospendere la copertura assicurativa R.C.A. in quanto non mi è possibile l’utilizzo del veicolo?
    Il veicolo si trova in un garage privato.

    • Salve TOMASO,
      non è possibile sospendere la polizza. Quando un’auto viene sequestrata, il legittimo proprietario non può modificare nulla. Inoltre per sospendere la polizza la tua compagnia potrebbe richiederti la restituzione del certificato e del contrassegno esposto sul vetro dell’auto, ma se tu non puoi ritirare questi documenti dall’auto in quanto è sottoposta a sequestro, non sei nemmeno in grado di consegnarli al tuo assicuratore.
      Ti consigliamo comunque di chiedere ulteriori informazioni alla tua compagnia assicuratrice, per conoscere quali sono le loro regole in fatto di sospensione della polizza. Può anche darsi che non richiedano la restituzione dei documenti.
      Saluti.

  44. Salve,
    le spiego la mia situazione:
    a settembre ho pagato il primo semestre della mia RCA (330,00€), a febbraio ho rottamato l’auto e comprata una nuova perciò ho fatto la voltura che mi è costata un aumento di 26,00 €. Ora a Marzo dovrei pagare il secondo semestre, ma l’assicurazione mi ha detto che avendo fatto la voltura è stato ricalcolato il premio RCA, e che essendoci stati degli aumenti, invece di 330,00 € (il premio annuale alla stipula del contratto era 660,00€) dovrò pagare ben 480,00€.
    A me sembra una cosa assurda!
    E’ giusto quello che mi hanno detto, o stanno cercando di prendermi in giro??
    La ringrazio anticipatamente!

    • Salve CARMINE,
      purtroppo è quello che sta accadendo alla maggior parte degli assicurati da circa un anno a questa parte.
      La faccenda è singolare, o per meglio dire poco corretta, ma si tratta di una conseguenza dello strapotere esercitato dalle compagnie assicuratrici. Queste, applicano delle maggiorazioni tariffarie giustificandosi con gli eccessivi costi sostenuti per i risarcimenti dovuti ad incidenti fasulli o ingigantiti (truffe assicurative).
      Tuttavia il premio non dovrebbe essere ricalcolato durante l’anno, bensì alla sua scadenza.
      Bisogna però appurare se la nuova auto ha la stessa cilindrata, cavalli e alimentazione della precedente, poiché in caso di variazione di questi elementi possono scattare degli aumenti.
      Saluti.

  45. buonasera, complimenti per il sito e la tempestività delle risposte. forse mi ripeto, vi spiego brevemente il mio caso: ho sospeso la mia polizza a settembre 2010 per vendita del mezzo…la polizza aveva la scadenza annuale a febbraio 2011. ora sono in procinto di acquistare un’auto nuova, volevo sapere, se la mia vecchia assicurazione può rilasciarmi l’attestato di rischio per assicurare l’auto in un’altra compagnia? oppure devo per forza riattivarla con loro?( per non perdere classe di merito e soldi!)… io non ho fatto nessuna disdetta alla scadenza essendo ancora indecisa, solo la sospensione a settembre. grazie in anticipo.

    • Salve MARIA,
      se decidi di cambiare compagnia assicuratrice la tua agenzia è obbligata a rilasciarti l’attestato di rischio. Devi soltanto annullare la sospensione e richiedere l’ultimo attestato di rischio.
      Visto che a settembre hai sospeso la polizza, però non hai fatto in tempo a maturare un’altra classe di merito (non è terminato il periodo di osservazione = i 2 mesi che precedono la scadenza del contratto), quindi è probabile che il tuo assicuratore ti riferisca che la classe di merito attualmente in tuo possesso è quella che figura sull’attestato di rischio che ti è stato recapitato per posta a gennaio 2010.
      E’ comunque tuo diritto ottenere una copia di quell’attestato dal tuo assicuratore.
      Saluti.

  46. grzie mille per la risposta. ma in caso in cui assicuro la nuova auto in un’altra compagnia, ho diritto ugualmente al rimborso dei 5 mesi in cui non ho avuto l’auto, oppure no? grazie

    • Salve MARIA,
      hai diritto al rimborso del premio pagato e non goduto pari al periodo di tempo che va da quando comunichi alla tua assicurazione la volontà di annullare la polizza, fino alla scadenza prolungata in seguito a sospensione.
      Quindi, se grazie alla sospensione ti rimanevano ancora 5 mesi di copertura da sfruttare, potrai ottenere un rimborso decurtato di una piccola somma per le tasse.
      Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *