15 giorni per regolarizzare le RC Auto

Pagamento assicurazioni RC AutoMentre sembra sempre più concreta la prospettiva di un decreto legge che sancisca un calo dei premi assicurativi RC Auto fino al 23%, il Governo lancia un’offensiva precisa a coloro che circolano senza legale copertura assicurativa. Se da un lato dunque sembra sia chiara la necessità di ridurre i costi assicurativi, che disincentivano sempre più l’acquisto di nuove vetture e gravano sull’economia familiare, dall’altro preme il bisogno di far sì che calino le frodi e si riducano i veicoli circolanti senza copertura.

In questa direzione si muove l’iniziativa del Ministero dei Trasporti che ha deciso di pubblicare sul proprio sito … Continua a leggere >>

In calo gli incidenti con danni permanenti

Report incidenti stradaliIl mondo del lavoro versa certamente in difficoltà parallelamente alla crisi economica. Un dato positivo però c’è, ed è il calo degli infortuni gravi del 10%, registrato tra il 2010 ed il 2011. Il caso è relativo ad una diminuzione degli incidenti letali o invalidanti. Si registra inoltre un calo del 13% degli incidenti auto (dato rilevato comparando le RC auto, il numero dei veicoli circolanti ed il numero di sinistri rilevati).

Il casellario centrale infortuni si occupa proprio di rilevare queste statistiche e compilarne un quadro unitario; con il calendario del 2013 si sono raccolti in totale oltre … Continua a leggere >>

La scatola nera in auto e gli sconti possibili sulle assicurazioni

Installazione scatola nera autoQuando sentiamo parlare di scatola nera la mente va inevitabilmente agli incidenti aerei o navali. Questa tecnologia sta però per toccarci molto più da vicino, nel quotidiano, in ogni normale autovettura.

L’istallazione in auto della scatola nera potrà essere un vantaggio economico per gli automobilisti in quanto le assicurazioni concederanno uno sconto sulla polizza auto. Il motivo di questo incentivo è facile da comprendere: con l’istallazione di tale dispositivo sulla macchina, ogni movimento dell’automobilista sarà tracciato e non potranno essere più possibili le frodi ai danni delle assicurazioni.

Immaginando una diffusione in massa di tali istallazioni, le frodi caleranno … Continua a leggere >>

Sviluppo bis e nuove norme in ambito assicurativo

Sviluppo Bis assicurazioniIl decreto legge “Sviluppo Bis” ed una serie di interventi cominciati a metà 2012 e resi operativi nel 2013 stanno trasformando il mondo assicurativo, avvicinandolo sempre più a quello bancario. L’ente ISVAP, punto di riferimento del mondo assicurativo, è stato succeduto in tutte le sue competenze dall’IVASS (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) a partire dal 1 Gennaio 2013.
Questo nuovo istituto mira a proporsi come garante del sistema e di fatto costituisce un ponte di collegamento diretto tra mondo assicurativo e bancario (l’IVASS è infatti presieduto dal direttore generale della Banca d’Italia).

Con “Sviluppo Bis” si sono introdotte … Continua a leggere >>

Nuova assicurazione per moto anche se le vendite delle moto calano

L’associazione ANCMA (Associazione dei produttori di moto che aderisce a Confindustria) è quasi certa che una volta arrivati al 31 dicembre 2013 si calcolerà una vendita in calo dei mezzi a due ruote. Si tratta di un’ipotesi riferita alle moto esclusi i ciclomotori: i pezzi venduti saranno circa 160.000, quindi con una riduzione delle vendite del 27% rispetto al 2012. Il calo riguarderà il secondo semestre 2013 dato che rispetto all’anno 2012, il primo semestre è stato identico.
A differenze dei motocicli, i ciclomotori hanno avuto un calo del 10%.

Durante l’ultima fiera EICMA di Milano non si è … Continua a leggere >>

Rca auto: prevista crescita per le polizze online

Comparatori assicurazioni onlineProspettive di crescita per il settore assicurazioni online nel 2013 grazie all’annullamento del tacito rinnovo , le previsioni e le stime effettuate dai principali operatori di settori sono contraddistinte dal segno positivo. Da una recente indagine realizzata da comparameglio.it, che dal 2011 confronta online i preventivi di oltre 18 compagnie assicurative, emerge che il fattore prezzo rappresenta per il 69% degli assicurati italiani il principale incentivo al cambio polizza.

Stando ai dati contenuti in una recente infografica la percentuale dei consumatori “indecisi”, che potrebbero cambiare polizza potrebbe aumentare di un indicativo +15%.

Reputazione aziendale e opinioni di persone … Continua a leggere >>

Perche’ le assicurazioni auto mandano via i clienti anziani?

Da circa un decennio accade che sempre più le società assicuratrici mandano via i propri clienti con molta facilità, e questo avviene perlopiù in concomitanza di due incidenti procurati in meno di 12 mesi.

A rimetterci più di tutti sono soprattutto gli ultra sessantenni che da tantissimi anni si trovano in prima classe e, non provocando mai incidenti, pagano un’assicurazione bassissima, anche meno di 400 euro l’anno. Questi sono clienti indesiderati, perché pagano poco!

IN CHE MODO SI VIENE CACCIATI ?

Ci sono solitamente tre modi in cui si viene mandati via:

  1. quando si causano 2 incidenti nell’arco di 12
Continua a leggere >>

Scadenza dell’assicurazione e ricevuta di pagamento da esporre

Il contrassegno dell’assicurazione serve a far capire alle forse dell’ordine che il pagamento della polizza Rca è stato effettuato, ed è obbligatorio esporlo sul vetro parabrezza dell’auto. Questo obbligo è dato dal Codice della Strada che dice espressamente che per poter circolare con veicoli a motore il guidatore deve avere con sé i seguenti documenti:

  • la carta di circolazione, il certificato di idoneità tecnica alla circolazione o il certificato di circolazione, a seconda del tipo di veicolo condotto;
  • la patente di guida valida per la corrispondente categoria del veicolo, nonché lo specifico attestato sui requisiti fisici e psichici, qualora ricorrano
Continua a leggere >>

Assicurazione scolastica: cosa copre e quando

Qualunque genitore ritiene che la scuola sia uno dei luoghi più sicuri che ci siano. In effetti è così! Ma quanti di essi sanno davvero in cosa consiste l’assicurazione scolastica e cosa è in grado di risarcire nel momento di un incidente scolastico?

Infatti la maggior parte dei genitori non conosce i dettagli delle polizze scolastiche e, quindi, si trovano sorpresi nel momento in cui scoprono che alcune spese che pensavano fossero “coperte” sono in realtà non risarcibili.

Ecco alcune informazioni che è importante conoscere sulle polizze scolastiche.

Incominciamo col dire che l’assicurazione scolastica non è obbligatoria, quindi la … Continua a leggere >>

Le assicurazioni italiane non vogliono la scatola nera. Perché?

Il “contratto base” creato dal Governo Monti aveva già scatenato diverse reazioni negative da parte di tutte le compagnie assicuratrici che avevano polemizzato e contestato il provvedimento in quanto lesivo nei loro confronti.
Ora è il momento della scatola nera, che la maggior parte delle società non vuole venga resa obbligatoria. Ma perché?

Ma cosa è la scatola nera?

Si tratta di un dispositivo elettronico che mediante il collegamento con la rete GPS è in grado di rilevare qualunque spostamento del mezzo e la velocità con il quale si sposta: questo diventerebbe utilissimo nel rilevare esattamente la dinamica di … Continua a leggere >>