Polizze vita e benessereCome proteggere, curare il benessere dei clienti e seguirli nelle loro nuove esigenze? Le polizze vita seguono di pari passo la rivoluzione digitale e si presentano come la giusta soluzione di tutela per la salute, fisica e finanziaria del singolo e della famiglia. L’Ivass si è interessata al tema della nuove assicurazioni vita (cerca la polizza che fa per te con il motore di ricerca polizze vita di SosTariffe.it) ed ha analizzato in che modo le compagnie offrono gli sconti più importanti.

La Digital Healt Insurance si è ormai diffusa e distinta a livello nazionale e internazionale perché al contrario delle assicurazioni tradizionali, offre ai clienti la possibilità di ottenere innumerevoli vantaggi. Una delle caratteristiche proprie delle polizze vita digitali, è l’inclusione nel pacchetto assicurativo di device come braccialetti elettronici e altri wearbales, cioè dispositivi di monitoraggio della salute da indossare, per agevolare le relazioni fra assicurazione e servizi sanitari, ma anche per incentivare l’adozione di uno stile di vita più sano attraverso sconti applicati ai clienti che conducono un esistenza salutare.

I dispositivi consegnati dalla compagnia al cliente all’atto di stipulazione di una polizza vita, aiutano a capire meglio i segnali del corpo e si sincronizzano automaticamente con smartphone e tablet. Si tratta di una vera rivoluzione nell’ambito delle polizze vita, perché in base allo studio, si stima che nel 2020 diminuirà fra i consumatori l’uso di device come semplice cellulari e pc portatili, mentre aumenterà l’utilizzo dei dispositivi da indossare, cioè degli oggetti appartenenti alla categoria dell’Internet of Humans.

Un altro aspetto che emerge dallo studio è la crescente sfiducia dei consumatori nei confronti delle prestazioni fornite dal Servizio Sanitario Nazionale, in forte decadenza, e lo spostamento della domanda sulle assicurazioni vita di tipo privato che forniscono:

  • rimborso spese mediche erogate a strutture cliniche e ospedaliere private;
  • copertura dei singoli e dell’intera famiglia;
  • possibilità di restringere i tempi di erogazione delle prestazioni sanitarie;
  • accesso a strutture convenzionate con l’assicurazione e specializzate in diversi rami della sanità.

Ma la Digital Health Insurance è molto di più, e lo si intuisce dalla stessa definizione data nel corso dello studio. Le polizze vita digitali racchiudono non solo gli sconti ma, più in generale, quel “complesso di soluzioni e tecnologie informatiche applicate alla salute e alla sanità attraverso il supporto di strumenti informatici, personale specializzato e nuove tecniche di comunicazione medico-paziente”. L’assicurazione digitale si applica a nuovi settori sviluppati e in costante crescita come la telemedicina, il telecontrollo, l’auto check-up con utilizzo di braccialetti benessere o orologi intelligenti e il Wellness Tracking, che comprende il monitoraggio di attività fisiche e di allenamento.

In più, le polizze vita digitali forniscono ai clienti applicazioni mobili, da scaricare sullo smartphone o sul tablet per ottenere sconti su prestazioni diagnostiche (risonanze magnetiche, TAC, mammografia etc etc…) presso numerose strutture sanitarie italiane. Il funzionamento delle APP è molto semplice: ci si connette, si seleziona la prestazione di cui si ha bisogno e si sceglie la struttura convenzionata, dopodiché, si riceve un voucher e si può contattare la struttura per fissare l’appuntamento. Il principale vantaggio delle APP comunque, è quello di poter rimanere a contatto con la compagnia 24 ore su 24 e di ricevere assistenza in ogni momento.


Fai conoscere questo articolo:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *