Denuncia furto targa autoIn caso di perdita della targa della propria auto è necessario, quanto prima, avviare il procedimento di richiesta per ottenerne una nuova. Non è, infatti, possibile circolare in strada senza le targhe che identificano un determinato veicolo.

Avere la targa è importante, quindi, quanto avere l’assicurazione auto (la più conveniente può essere scelta analizzando tutte le soluzioni disponibili dal comparatore di SosTariffe.it per assicurazioni auto) e tutti gli altri documenti della vettura.

Nel caso in cui si dovesse registrare lo smarrimento, il furto o la distruzione di una o di entrambe le targhe, il primo passo da compiere è rappresentato dalla presentazione di una regolare denuncia da parte dell’intestatario della carta di circolazione, agli organi di Polizia.

Dopo aver completato la denuncia, trascorsi quindi giorni senza che le targhe siano state ritrovate (in caso di furto o smarrimento), sarà possibile richiedere la reimmatricolazione e la reiscrizione al PRA del veicolo che era identificato dalla targa oggetto della denuncia. La richiesta può essere presentata dall’intestatario, o da una persona incaricata, con tanto di delega dell’intestatario e fotocopia del documento di riconoscimento, a uno Sportello Telematico dell’Automobilista.

Nella documentazione dovranno figurare, oltre alla denuncia effettuata agli organi di Polizia, la carta di circolazione ed il certificato di proprietà, l’eventuale targa del veicolo ancora in possesso del proprietario, fotocopia dei documenti di riconoscimento ed i moduli di reimmatricolazione e di iscrizione al PRA.

E’ importante sottolineare che, in caso di furto, smarrimento o distruzione di una targa è obbligatorio seguire la procedura descritta per richiedere una nuova targa per il proprio veicolo. Circolando con un’auto senza targa e senza aver avviato la procedura per richiederne una nuova si andrà incontro ad una sanzione amministrativa che comporterà il pagamento di una somma compresa tra 84 e 335 Euro.

La perdita della targa del proprio veicolo non va, quindi, sottovalutata in alcun modo. In pochi giorni, effettuando prontamente la denuncia e la richiesta di nuova reimmatricolazione, il problema sarà risolto e si potrà tornare a circolare liberamente.


Fai conoscere questo articolo:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *